CONDIVIDI

Palazzo Grazioli, Silvio Berlusconi dice addio. L’ex Premier, infatti, si sposterà nella villa finora occupata dall’amico Franco Zeffirelli e smetterà di pagare il super affitto nel centro di Roma. 

Mes Mattarella
(photo Gettyimages)

Silvio Berlusconi, è in arrivo la fine di un’era. Come infatti svela Il Messaggero oggi in edicola, l’ex Premier sta per abbandonare Palazzo Grazioli, la splendida residenza di Roma che per anni è stato il teatro di innumerevoli vertici politici nazionale e anche internazionali.

messe vietate
(photo Gettyimages)

Palazzo Grazioli, Berlusconi saluta dopo anni

L’83enne, piuttosto, si sposterebbe presso la villa tra Appia Antica e Appia Pignatelli, di sua proprietà ma prestata all’amico Franco Zeffirelli morto un anno fa. Berlusconi la comprò nel lontano 2001 pagandola ben 3 miliardi e 775 milioni di lire, per poi prestarla gratuitamente all’amico che già ci viveva precedentemente.

L’ex parlamentare gli fu eternamente grato per tale gesto, ringraziandolo in continuazione e definendolo a più riprese “La persona più generosa del mondo”. Ma adesso che è libera, considerando anche i 40 mila euro al mese di affitto che gli costa Palazzo Grazioli, l’ex presidente del Milan è pronto a fare le valigie.

Potrebbe interessarti anche —-> Meloni: “Ad ottobre il Governo cadrà, addio maggioranza in Senato” 

Ma non è solo una questione di costi e convenienza. Tra Arcore, la villa di Marina in Provenza dove Silvio si trova benissimo e la voglia di frequentare Bruxelles – spiega il quotidiano – per Berlusconi Palazzo Grazioli è una spesa ormai non più essenziale come un tempo. Dopo mesi di restauro e ristrutturazione, Berlusconi è pronto al trasloco.

Sarebbe un disastro se fossimo costretti a fare a meno dell'aiuto dell'Ue per colpa delle incertezze e della mancata capacità di incidere del governo

Pubblicato da Silvio Berlusconi su Domenica 21 giugno 2020