“Sesso fra agenti e detenute” alla base della morte di Sissy Trovato Mazza

Ci sarebbe una storia di sesso tra agenti e detenuti all’origine della morte dell’agente penitenziario Sissy Trovato Mazza

sissy trovato
sissy trovato (telemia.it)

Le parole di una detenuta del carcere di Venezia potrebbero dare una svolta alle indagini sulla morte di Sissy Trovato Mazza. L’agente penitenziario era stata trovata, in un ascensore dell’ospedale di Venezia, ferita da un colpo di arma da fuoco alla testa nel novembre del 2016. Dopo aver trascorso due anni in coma la poliziotta è poi deceduta nel gennaio del 2019. L’ipotesi iniziale, che ha anche spinto il pm a chiedere l’archiviazione del caso, è sempre stata quella di omicidio. Le parole di una detenuta dello stesso carcere in cui Sissy Trovato prestava servizio sembrerebbero però raccontare una storia completamente diversa.

LEGGI ANCHE -> Napoli, metro si blocca: centinaia di passeggeri a piedi sui binari – VIDEO

I nuovi elementi sulla morte di Sissy Trovato Mazza

Sissy Trovato Mazza
Sissy Trovato Mazza (leggo.it)

Secondo la detenuta, al momento fuori dal carcere per un permesso premio, la giovane agente sarebbe stata uccisa da una sua collega. Le motivazioni andrebbero ricercate da un giro di droga e sesso all’interno del penitenziario. Illeciti che sarebbero stati scoperti e denunciati da Sissy ai suoi superiori. La donna sarebbe a conoscenza di tali fatti perché resa partecipe di queste rivelazioni dalla stessa Trovato. La detenuta ha poi affermato che avrebbe anche parlato con l’omicida la quale si sarebbe addirittura inginocchiata per supplicarla di non parlare. A cercare di fare luce su queste sconcertanti rivelazioni è il pm Elisabetta Spigarelli anche se al momento non ci sarebbero riscontri validi. Intanto a breve, mentre i genitori dell’agente Sissy sperano in un prolungamento delle indagini, il prossimo 23 luglio, si dovrà decidere sulla richiesta di archiviazione per suicidio del caso.

LEGGI ANCHE -> Lecco, uccisi due bambini: padre primo sospettato, si è suicidato