CONDIVIDI

Duro attacco di Chef Rubio a Zuckerberg, abbandona tutti i social dell’imprenditore statunitense 

Chef Rubio
(Getty Images)

Gabriele Rubini – in arte Chef Rubio – ha annunciato la sua “disobbedienza social”, ma solo nei confronti di Mark Zuckerberg. Il noto chef romano ha deciso di abbandonare tutti i social di cui il giovane imprenditore statunitense è proprietario. Facebook, Instagram e WhatsApp saranno offlimits per Chef Rubio.

“Lascerò attivi soltanto Twitter e Telegram, oltre al mio sito www.chefrubio.it per comunicare”. Il grido di protesta arriva da un forte credo del noto personaggio televisivo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > > Baby K e Chiara Ferragni insieme per il tormentone dell’estate

Chef Rubio abbandona i social: il motivo

View this post on Instagram

Da oggi inizia la mia disobbedienza social sulle piattaforme di Mark Zuckerberg. Addio Instagram, Facebook e Whatsapp. Continuerò le mie attività di comunicazione su Twitter, Telegram e sul mio sito www.chefrubio.it. Come sempre rimarrò attivo nei luoghi fisici, nelle piazze, nei raduni dove la libera circolazione di idee garantisce uno scambio democratico e costruttivo, capace di contraddire disinformazione, la propaganda sionista / hasbara , bugie, revisioni storiche e negazionismi, minacce, insulti, provocazioni, e odio. Grazie a tutti coloro che in questi sette anni hanno animato il miei profili e hanno contribuito a renderli grandi e soprattutto utili. Se ci tappano la bocca è perché diciamo scomode verità. Boicottare l'uso di Instagram, Facebook e Whatsapp è per me un gesto plateale che vuole smascherare pubblicamente il sistema di controllo deviato della grande lobby sionista oltre che rifiutare il fatto che un'azienda tech privata decida, al di sopra delle leggi, cosa possiamo dire, leggere e guardare. Tra una settimana, i miei account Instagram, Facebook e Whatsapp saranno disabilitati. Li lascio attivi ancora 7 giorni per riuscire a raggiungere quante più persone possibile con questo messaggio e consentire le operazioni di backup e salvataggio immagini, qualora vi stia particolarmente a cuore qualche foto o post d'archivio. E poi non mi resterà che cliccare su ELIMINA ACCOUNT. Ci si vede in giro o su altri social liberi dalla censura #boycottInstagram #boycottfacebook #boycoytwhatsapp #boycottzuckerberg

A post shared by ChefRubio (@rubiochef) on

Molto diretto Chef Rubio che dà un virtuale addio ai suoi followers su Instagram. “Come sempre rimarrò attivo nei luoghi fisici, nelle piazze, nei raduni dove la libera circolazione di idee garantisce uno scambio democratico e costruttivo, capace di contraddire disinformazione, la propaganda sionista / hasbara, bugie, revisioni storiche e negazionismi, minacce, insulti, provocazioni, e odio”.

Non dimentica però tutto ciò che ha costruito e dato grazie ai suoi social e scrive: “Grazie a tutti coloro che in questi sette anni hanno animato il miei profili e hanno contribuito a renderli grandi e soprattutto utili. Se ci tappano la bocca è perché diciamo scomode verità. Boicottare l’uso di Instagram, Facebook e Whatsapp è per me un gesto plateale che vuole smascherare pubblicamente il sistema di controllo deviato della grande lobby sionista oltre che rifiutare il fatto che un’azienda tech privata decida, al di sopra delle leggi, cosa possiamo dire, leggere e guardare”.

L’addio arriva a breve: “Tra una settimana, i miei account Instagram, Facebook e Whatsapp saranno disabilitati. Li lascio attivi ancora 7 giorni per riuscire a raggiungere quante più persone possibile con questo messaggio e consentire le operazioni di backup e salvataggio immagini, qualora vi stia particolarmente a cuore qualche foto o post d’archivio.
E poi non mi resterà che cliccare su ELIMINA ACCOUNT. Ci si vede in giro o su altri social liberi dalla censura”.