CONDIVIDI

Il 2 luglio prossimo sarà la data d”avvio dei negoziati sulla modifica del memorandum con la Libia riguardo il tema dei migranti

Premier Conte

Il prossimo due luglio partiranno i negoziati con la Libia sulla modifica del memorandum riguardo il tema migranti. Ad annunciarlo è stato il ministro degli esteri italiano, Luigi Di Maio, di ritorno da Tripoli. Ha inoltre specificato che la proposta libica sembra andare nella giusta direzione in materia di tutela dei diritti umani.

“Il presidente Serraj mi ha consegnato la proposta libica di modifica del memorandum of understanding per i migranti. Alla prima lettura sembra possa andare verso una giusta direzione. La volontà libica è quella di applicare i diritti umani”.

“Anche nelle fasi più drammatiche dell’epidemia, il dialogo dell’Italia con la Libia non si è mai interrotto. La Libia è una priorità della nostra politica estera e della sicurezza nazionale”.

Paste the following code before the "" or "" tag

LEGGI ANCHE—> Ragazza uccide il suo stupratore, ora rischia l’ergastolo: la storia

Libia, la proposta per la modifica del memorandum

Di Maio

Le autorità della Libia avevano consegnato a Di Maio diverse proposte per la modifica del memorandum del 2017. Con queste, la nazione asiatica si impegnerebbe ad assistere i migranti salvati nelle loro acque ed a vigilare sul pieno rispetto delle convenzioni internazionali come stabilito dall’Onu.

L’incontro tra Di Maio ed Al Sarraj ha riguardato anche l’operazione europea ‘Irini‘ riguardo l’embargo sulle armi al paese libico. Il presidente avrebbe ribadito la necessità che l’operazione sia inclusiva e integrata per terra, aria e mare.

LEGGI ANCHE—> Coronavirus, in Iran appello per rendere obbligatorie le mascherine