Coronavirus, in Iran appello per rendere obbligatorie le mascherine

Coronavirus in Iran, appello della politica locale per rendere le mascherine obbligatorie. Nonostante i numeri in crescendo, infatti, usare lo strumento ancora non è assorbito come dovere e necessità dalla popolazione. 

Coronavirus
Mascherine presto anche al tabaccaio (photo Pixabay)

In Iran, nonostante i 200 mila casi e i quasi 10.000 deceduti, l’uso della mascherina non è ancora in obbligatorio come lo è praticamente in quasi tutto il mondo. Ma dovrà iniziare ad esserlo data l’emergenza in crescendo, come ha riferito il viceministro della Salute del Paese.

Coronavirus
(Foto: Getty)

Coronavirus, paradosso mascherine in Iran

Alireza Raisi, nel suo ultimo intervento, ha infatti evidenziato quanto lo strumento sia ormai fondamentale date le circostanze: “E’ ormai il momento di rendere obbligatorie le mascherine. Facendole indossare tassativamente, soprattutto nei luoghi chiusi o nelle riunioni di lavoro, porterebbe a ridurre in maniera significativa la diffusione del virus”.

Il problema del Paese – evidenzia l’ANSA – però non è limitato solo al mancato uso quotidiano delle mascherine. Da Teheran, piuttosto, non c’è mai stato un vero e proprio lockdown totale. Non c’è stata una chiusura totale come quella vissuta in Italia. ma Il Governo, piuttosto, si è limitato a chiudere appena scuole, stadi e moschee nelle prime settimane di pandemia.

Potrebbe interessarti anche —–> Coronavirus, in Colombia oltre 70mila casi: quarantena estesa al 15 luglio

Le Istituzioni si sono limitate a questo e a limitare la circolazione interna. Ma non ci sono state delle vere e proprie misure. E soprattutto la riapertura si è registrata già a inizio aprile per salvaguardare l’economia nazionale. Delle misure più restrittive sono state attuate, e sono tuttora in vigore, solo in alcune province considerate a più alto rischio, le cosiddette zone ‘rosse’.