Bonus 1000 euro per maggio: chi può chiederlo e come fare

0
52

Bonus 1000 euro per il mese di maggio: chi può chiederlo e come fare ora che l’INPS ha aperto ufficialmente la possibilità delle domande

friuli fedriga
Decreto Rilancio, come funziona il Bonus 1000 euro (Getty Images)

Bonus 1000 euro per il mese di maggio, un nuovo sostegno economico per diverse categorie di lavoratori in difficoltà. Lo ha previsto il Decreto Rilancio del governo e adesso è realtà sul sito ufficiale dell’Inps che ha attivato la procedura per le domande. Una misura straordinaria, anche l’ultima per chiudere la fase di chiusura forzata delle attività, per la quale però serve presentare domanda.

Non è infatti un beneficio economico automatico per tutte le categorie previste. Intanto deve essere specificato che il bonus di maggio non è cumulabile con le altre indennità previste dall’articolo 84 del decreto Rilancio e con l’indennità a favore dei lavoratori domestici (articolo 85 del decreto Rilancio). Ma nemmeno con il bonus per i professionisti iscritti alle Casse di previdenza private, con le indennità a favore dei lavoratori sportivi e con il Reddito di Emergenza.

bonus 1000 euro
Bonus 1000 euro, da oggi al via le richieste (Pixabay)

A chi spetta quindi il bonus? Sarà riconosciuto a:
liberi professionisti con partita IVA (compresi i partecipanti a studi associati/società semplice
collaboratori coordinati e continuativi.
lavoratori stagionali del turismo e degli stabilimenti termali.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Bonus vacanze e bonus baby sitter: cos’è lo SPID e dove si ottiene

Bonus da 1000 euro, quali lavoratori non devono invece inoltrare domanda

Sia i co.co.co. che gli stagionali di turismo e terme non dovranno presentare una nuova domanda se hanno già fruito del bonus relativo ai mesi di marzo e aprile. Nell’elenco dei beneficiari che non hanno bisogno della domanda ci sono anche lavoratori autonomi iscritti alle gestioni speciali dell’Assicurazione Generale Obbligatoria e operai agricoli a tempo determinato. Inoltre lavoratori stagionali dei settori diversi da quelli del turismo, lavoratori intermittenti, lavoratori autonomi occasionali e lavoratori incaricati di vendita a domicilio.

Inps bonus
I bonus passano dall’Inps (WebSource)

Tutti i lavoratori in possesso dei requisiti richiesti devono presentare la domanda in via telematica all’Inps. Potranno utilizzare i soliti canali telematici messi a disposizione per i cittadini oppure per i patronati. In particolare il servizio online consente di: inviare per via telematica la domanda tramite la funzionalità “Invio domanda” e verificarne lo stato tramite la funzionalità “Esiti”
Per accedere al servizio l’utente deve però essere in possesso del Codice Fiscale e delle credenziali SPID o PIN INPS o CNS o Carta di identità elettronica 3.0.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui