Premi Oscar, cerimonia rinviata causa coronavirus: la nuova data

Premi Oscar, cambia la data a causa dell’emergenza coronavirus. Modificata anche la finestra di eleggibilità. Ecco le ultime novità per lo storico appuntamento cinematografico. 

Oscar 2020
Oscar 2020

L’emergenza coronavirus ha rinviato tutto, anche la prossima nomination ai premi Oscar. La 93esima edizione del celebre appuntamento cinematografico, infatti, è stato posticipata di due mesi a causa della pandemia che ha travolto l’intero mondo.

La nuova data fissata è il 25 aprile 2021 rispetto a febbraio del medesimo anno. A riferirlo è direttamente il Board of Governors dell’Academy of Motion Picture Arts and Sciences. Ma non è l’unica novità da questo punto di vista.

Premi Oscar, cambia l’appuntamento del 2021

Oltre alla cerimonia, di conseguenza, è stata esteso anche l’arco di tempo per l’eleggibilità. Questo, adesso, va dal 31 dicembre 2020 fino 28 febbraio 2021. La decisione nasce anche dalla possibilità di una seconda ondata dell’infezione prima della fine dell’anno.

Ancora non sono stati chiariti, però, le modalità di svolgimento della cerimonia, dal momento che la sua versione classica non si sposa affatto con le regole anti-assembramento di questo periodo. Non è ancora noto se questa si svolgerà magari in maniera virtuale, oppure in presenza di un pubblico ridotto ma distanziato.

Potrebbe interessarti anche —–> Coronavirus, l’allarme della Capua: “Temo ondate multiple negli USA”

Si propende chiaramente per la seconda opzione, ma una decisione ufficiale verrà preso solo dopo gli sviluppi relativo al numeri di contagi nel mondo e in particolare negli Stati Uniti. Fissare un nuovo giorno era tuttavia fondamentale per questione organizzative e televisive.

Si tratta della terza volta nella storia in cui gli Oscar vengono rinviati. Un primo episodio simile è datato 1938, quando l’alluvione la pesante alluvione di Los Angeles paralizzò l’avvenimento. Ci fu un rinvio anche nel 1968 per la morte di Martin Luther King Jr e nel 1981 per i due tentativi di omicidio nei confronti di Ronald Reagan, ex presidente degli USA.