Fase 2, code alla Stazione Centrale di Milano: ma nessun problema

Con l’arrivo della Fase 2, da stamane si sono create già lunghe code alla stazione centrale di Milano

La Fase 2 stamane ha finalmente visto la luce e, come volevasi dimostrare, alla Stazione Centrale di Milano si sono subito create delle lunghe code per passare i controlli ed accedere ad una delle tre corse che oggi collegano il capoluogo lombardo con Roma e che hanno in Napoli la città di destinazione finale.

Il primo dei tre Frecciarossa, in programma alle 7:10 di stamattina, ha visto una lunga fila ben ordinata sottoposta ai termoscanner. Il mezzo è alla fine partito con 4 minuti di ritardo e senza problemi. Inoltre, cosa importante, non sarebbe stata respinta alcuna persona ai controlli. Per consentire di mantenere le distanze di sicurezza sono stati messi in vendita solo una modesta parte di biglietti rispetto ai posti disponibili per ogni singola corsa.

LEGGI ANCHE—> Fase 2, orari banche: riaprono diverse filiali ma con limitazioni

Stazione Centrale di Milano, nessun problema alla seconda corsa

coronavirus esodo

La seconda corsa, quella delle 10:25, ha visto file ancora più lunghe a seguito di un maggior numero di prenotazioni. Molti dei passeggeri, per evitare lunghe attese, sono però arrivati con un’ora di anticipo. Ad ogni modo, da stamattina, la maggior parte di coloro che si sono spostati erano degli universitari. Quindi si tratta di fuori sede che fanno ritorno nelle rispettive residenze.

Le forze dell’ordine e gli addetti ai lavori ricordano ai viaggiatori quanto disposto dal governatore della Campania, Vincenzo De Luca. Si prevede infatti un periodo di isolamento all’arrivo nella regione del sud ed anche il divieto di tornare in Lombardia se non per motivi urgenti o di lavoro.

LEGGI ANCHE—> Sciopero benzinai, previsto un nuovo blocco il 13 e il 14 maggio