Coronavirus, il commissario Arcuri smorza i toni: l’avviso

Il commissario speciale per l’emergenza coronavirus, Domenico Arcuri, ci ha tenuto a smorzare i toni di ottimismo trapelati negli ultimi giorni

Coronavirus Arcuri
Domenico Arcuri (Screenshot Video)

Domenico Arcuri, commissario per l’emergenza da coronavirus nominato dal presidente del consiglio dei ministri Giuseppe Conte, ha parlato ai microfoni di Rainews24. Il commissario ci ha tenuto a smorzare i toni riguardo all’ottimismo filtrato nel paese negli ultimi giorni con il graduale calo di contagi.

Coronavirus, Domenico Arcuri: “Non abbiamo vinto la battaglia!”

Il commissario è stato chiaro sulla situazione italiana: “La nostra battaglia contro il Coronavirus prosegue senza sosta, dobbiamo però evitare di cominciare a pensare che stiamo vincendo, che abbiamo costretto l’avversario in un angolo e stiamo per avere il sopravvento: gli indicatori ci dicono solo che stiamo cominciando a contenerne la portata. Ma la sua dimensione seppure non uniforme è ancora rilevante. Bisogna astenersi dal pensare che sia già arrivato il momento di tornare a normalizzare comportamenti”.

Non manca però un inciso sul numero di tamponi e su come hanno deciso di agire: “Sui tamponi e i test sierologici abbiamo iniziato una attività di approvvigionamento affinché le regioni possano assistere assiduamente e notevolmente”.

Continua con un commento sul futuro del paese e la ripartenza economica: “La prima mattonella per ricostruire l’edificio dell’Italia è vincere la battaglia sanitaria in corso altrimenti non ci potrà essere una ripartenza di natura economica sul terreno dello sviluppo. Tutte le energie dello Stato e delle Regioni, di ogni singolo cittadino, devono essere rivolte a vincere questa battaglia sanitaria”.

Inquadra, inoltre, la distanza sociale come unica arma possibile per superare l’emergenza: “Il distanziamento sociale è l’unica arma per ridurre il contagio e dobbiamo insistere su questa strada, l’unica al momento che dà certezze. Al momento non ci sono certezze di esiti e non credo che i tempi saranno immediati. Quindi il distanziamento sociale è l’unica arma su cui dobbiamo investire”.

Test vaccini Covid-19

LEGGI ANCHE—> Coronavirus, 85.388 contagi e 14.681 morti in Italia: impennata di casi in Spagna – DIRETTA