CONDIVIDI

Nuovo provvedimento sul coronavirus pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale. Ecco come ottenere la sospensione dei mutui, non servirà il modello ISEE.

sospensione mutui
Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il provvedimento (via Pixabay)

Sulla Gazzetta Ufficiale è stato pubblicato ufficialmente il decreto attuativo del Ministro dell’Economia. In tale provvedimento ci saranno tutte le direttive su come accedere al Fondo di solidarietà mutui prima casa. Il fondo permetterà la sospensione dei mutui fino a 18 mesi. Tale possibilità è estesa anche per gli autonomi.

Per quest’ultima categoria servirà un’autocertificazione in cui viene accertato un calo del proprio fatturato giornaliero superiore al 33%, nel trimeste dopo il 21 febbraio e precedente la domanda. Inoltre dovrà essere certificata anche la chiusura o la restrizione della propria attività.

Sospensione dei mutui: non servirà il modulo ISEE

sospensione mutui
Non servirà il modulo Isee per usufruire del provvedimento (via Pixabay)

Nel decreto stanziato dal Ministro dell’Economia ci sarà una grande novità. Infatti per usufruire di tale provvedimento non sarà necessario presentare il modulo Isee. Così potrà ottenere la moratoria chiunque abbia subito chiunque sia sospeso dal lavoro per 30 giorni consecutivi, chi ha avuto una diminuzione dell’orario di lavoro per un periodo di almeno 30 giorni lavorativi consecutivi, ossia l’equivalente del 20% dell’orario complessivo.

Secondo il provvedimento pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, la sospensione delle rate potrà avere una durata fino a 6 mesi. Infatti entreranno a far parte del nuovo decreto, tutti coloro che hanno ricevuto la sospensione o la riduzione orario del lavoro compresa tra 30 giorni e 150 giorni lavorativi consecutivi.

Il decreto sarà esteso a 12 mesi se la sospensione o la riduzione dell’orario di lavoro durerà tra 151 e 302 giorni lavorativi consecutivi. Infine 18 mesi se la sospensione o la riduzione dell’orario di lavoro supererà i 303 giorni consecutivi.

Così viene approvato un documento importantissimo, specialmente per coloro che hanno subito un licenziamento forzato. Tale misura servirà anche per tornare lentamente alla normalità una volta finità l’emergenza.

L.P.

Per rimanere sempre aggiornato alle notizie di Cronaca, CLICCA QUI !

Tutti gli aggiornamenti sul CORONAVIRUS sul nostro canale TELEGRAM >>> https://t.me/covid19LiveINEWS24