CONDIVIDI

Una nuova app di messagistica è pronta a competere con il colosso Whatsapp. Il suo nome è Signal ed è consigliata da tutti gli esperti di sicurezza in rete.

WhatsApp
Signal, l’app pronta a competere con il colosso della messagistica (via WebSource)

Dalla nascita degli smartphone, ci sono state varie app che hanno provato a far abdicare Whatsapp da re della messagistica instantanea. Eppure oggi una vera concorrente al colosso di Mark Zuckerber c’è ed il suo nome è Signal.

Raccomandata da tutti gli esperti di cybersicurezza, Signal ha già pronto il piano per battere l’app di messaggistica accorpata da Facebook. L’app, nata dal 2014, attualmente è molto apprezzata da giornalisti, attivisti, whistleblower, in pratica tutti coloro che hanno il bisogno di comunicare virtualmente con la massima sicurezza, per evitare la fuga di notizie.

Però se queste categorie apprezzano tanntissimo l’app, al grande pubblico resta quasi sconosciuta o rarissimamente usata rispetto a servizi come Telegram, Messanger, WeChat e lo stesso Whatsapp. Così l’app sta cercando nuove soluzione per prendersi una fetta della popolazione globale.

WhatsApp, il piano di Signal per conquistare il grande pubblico

WhatsApp
Il logo di Signal (via Screenshot)

Così Signal ha iniziato il suo processo per comeptere contro il numero uno al mondo della messagistisca instantanea. Brian Acton, uno dei due co-fondatori, ha finanziato 50 milioni per lo sviluppo di tutti i widget dell’app e delle nuove funzioni.

Signal così ha colto la palla al balzo, passando da tre a venti dipendenti, pronti a lavorare per l’applicazione. Inoltre grazie ai 50 milioni, l’app è riuscita ad implementare emoji, reazioni, sticker, condivisioni con autodistruzione, supporto per iPad.

Questi accorgimenti hanno fatto fare un passo in avanti importante all’app di Acton, che adesso conta tra i 10 ed i 100 milioni di dowNload. Dati confortanti ma ben distanti dai 5 miliardi di Whatsapp, ma il fondatore non demorde ed è pronto ad aggredire le concorrenti.

Seppur Signal punta sulla Sicurezza per crescere, la stessa non è scontata al momento dell’aumento dei download. Così solamente se Acton riuscirà a trovare un modo per garantire la sicurezza a coloro che usufruiranno dell’App, si riuscirà a fare un ulteriore passo in avanti, diventando ufficialmente la concorrente numero uno di Whatsapp.

L.P.

Per rimanere sempre aggiornato sul mondo della Tecnologia, CLICCA QUI !