Coronavirus, il governo cinese sapeva e spunta un filmato misterioso – VIDEO

Coronavirus, il governo cinese ha sottovalutato il rischio? Un documento getta ombre pesanti su Pechino mentre spunta un video discusso.

Cina Xi Jinping
Il presidente Xi Jinping otto accusa (via Getty Images)

Coronavirus, un documento ufficiale mette alle strette il governo cinese. Già il 7 gennaio, due giorni prima che venisse confermato il primo decesso ufficiale, a Pechino sapevano tutto. E allora era stato impartito l’ordine di affrontare i primi casi di contagio dal nuovo morbo che terrorizza ora il mondo.

Sul bnco degli imputati il presidente Xi Jinping che avrebbe conosciuto benissimo i pericoli legati al nuovo coronavirus. In realtà però le prime parole ufficiali sulla vicenda erano arrivate da Pechino solo due settimane dopo la conferma del primo decesso, il 9 gennaio. In particolare ieri, 15 febbraio, ‘Qiushi’ (periodico bimestrale del Comitato centrale del Partito comunista cinese), ha pubblicato un dicumento.

Si tratta del discorso tenuto da Xi Jinping il 3 febbraio, ma richiamava la riunione del Comitato permanente dell’ufficio politico del Partito Comunista Cinese svolta il 7 gennaio. In quell’occasione aveva impartito direttive sulle mosse da fare per gestire l’emergenza. Significa che la situazione era grave e dalla sede centrale del partito volevano averla in mano.

Oggi invece sono stati confermati 68.500 casi di nuovo coronavirus e sono morte 1.665 persone. Numeri che mettono sotto accusa anche il governo cinese, anche perchè il presidente fino ad oggi non ha ancora pensayo di fare visita a Wuhan o alla regione di Hubei.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Cina, pena di morte per il Coronavirus: chi rischia grosso

Coronavirus nato in un laboratorio? Un nuovo video alimenta i sospetti

Coronavirus creato in laboratorio
Coronavurus, sospetti su un laboratorio di Wuhan (Getty)

Ma non è tutto, perché nelle ultime ore sta anche circolando un video che, se fosse confermato, avrebbe risvolti clamorosi. Arriva dall’rganizzazione indopendente www.osinthk.org, che ha sede a Hong Kong e lancia accuse pesanti. Secondo quanto pubblicato, tutto però da verificare, due scienziati cinesi avrebbero pubblicato un articolo ora cancellato su ResearchGate.

Si leggerebbe che # COVID2019, il nome in codice del Coronavirus, potrebbe essere stato originato accidentalmente. Ci sarebbero infatti state alcune perdite accidentali nel Centro di controllo e prevenzione delle malattie Wuhan. Tutto questo a causa di comportamenti ad alto rischio e scarsa sicurezza operativa.

Circola anche un video, pubblicato su YouTube da China Science Communication a dicembre 2019,ma anche sulla sua provenienza non ci sono certezze. Mostreberre gli scienziati del Centro di prevenzione e controllo delle malattie di Wuhan che raccolgono campioni di pipistrelli per verificare la presenza di virus. E i loro laboratori sarebbero a circa 300 metri dal mercato ittico di Wuhan.