CONDIVIDI

Google, scrittura SEO: i consigli utili su come impostare i titoli funzionali per il nostro sito

Google Seo
Google, scrittura SEO: come impostare i nostri titoli per la ricerca (Foto: Getty)

Quando pensiamo al nostro sito web e all’ottimizzazione delle visite, dovremmo fare sempre riferimento alla scrittura SEO. Ti sei mai chiesto che cos’è il copywriting SEO e se è importante per il tuo sito?

Il copywriting SEO è una forma specializzata di scrittura online che:

Contiene frasi chiave: parole che il tuo lettore di destinazione digita in una casella di ricerca per trovare le informazioni che desidera.
Aiuta il contenuto online a posizionarsi più in alto nei risultati di ricerca (come Google.)
Guida il traffico qualificato.
Il copywriting SEO è una scrittura di qualità. Le frasi chiave non dovrebbero rendere la scrittura difficile da leggere, ripetitiva dal suono o perdere il focus della conversione.

In che modo la scrittura SEO è diversa dal copywriting tradizionale?

La differenza principale è che la scrittura SEO contiene frasi chiave. Così come per quanto concerne la titolazione. Il tutto sta nell’individuare le chiavi di ricerca del pubblico di riferimento e azzeccare le parole giuste da usare. Bisogna porsi le domande di chi sta cercando quel contenuto e inserire le parole adeguate.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Google, nascono 3 app per diminuire la dipendenza da smartphone

Google, scrittura SEO: come impostare i titoli dei nostri articoli

Titoli Seo Google
Google, scrittura SEO: come impostare i titoli dei nostri articoli (Foto: Getty)

Digitare le frasi chiave in Google è ciò che facciamo ogni giorno, giusto? Digitiamo le parole nella casella di ricerca del “motore” per ottenere risposte alle nostre domande.

Ma il fatto è che il copywriting SEO è molto più di un semplice inserimento di frasi chiave nei contenuti: Google vuole anche vedere contenuti autorevoli che rispondano pienamente alle domande dei tuoi lettori e si distinguano dai contenuti concorrenti.

Alcune persone credono che tu possa inserire un sacco di frasi chiave nel contenuto e ottenere comunque un punteggio elevato (comunemente noto come “riempimento frase chiave”).

Ultimamente, però, Google è diventato più intelligente e le cose sono cambiate. Ora i tuoi contenuti devono essere di alta qualità affinché il motore di ricerca possa posizionarli nelle prime posizioni.

Quindi, in realtà, il tuo contenuto soddisfa due padroni.

Da un lato, i tuoi lettori devono amarlo. I tuoi contenuti devono essere pertinenti e una risorsa di cui godono i tuoi destinatari – qualcosa che li educa, li diverte o li illumina.

D’altra parte, Google deve vedere i contenuti scritti in un certo modo per capire di cosa tratta la pagina. Capire come realizzare ciò aiuta i tuoi contenuti a “competere” con altre pagine per le classifiche.

È qui che entrano in gioco le migliori pratiche SEO di copywriting.

Cosa aiuta a classificare i contenuti nei risultati di ricerca?

Ci sono molti fattori che influenzano il ranking dei motori di ricerca (come una pagina si posiziona nei risultati di ricerca di Google).

La ricerca, le parole e la freschezza dei contenuti sono tutti importanti per il tuo successo SEO.

Se riesci a creare contenuti che attirano l’attenzione dei tuoi lettori, rispondono alle loro domande e guidano i link in entrata, puoi finalmente iniziare a vedere alcune posizioni gustose nella classifica delle visite.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Google, come spingere i temi sanitari nella ricerca: tutti gli accorgimenti