Coronavirus, già 12mila casi nel mondo: i dieci Paesi più colpiti

Coronavirus, i numeri crescono e secondo gli ultimi dati sono già più di 12mila i casi accerati, con 259 decessi: in Oriente è allarme rosso.

 Coronavirus numeri
Coronavirus, in numeri crescono giorno dopo giorno (Getty Images)

Coronavirus, già 12mila i casi registrati e accertati nel mondo. Lo conferma l’ultimo bollettino ufficiale dell’Oms che sta aggiornandfo e monitorando la situazione in tempo reale. Le statistiche di ogg, 1° febbraio, dicono che l’epidemia cresce, anche se pare aver leggermente rallentato il suo corso.

Ma quali sono i Paesi più colpiti dal misterioso virus sviluppato in primis a Wuhan? In testa rimane nettamente la Cina con 11.871 persone colpite, ma anche 259 morti (46 solo nella giornata di ieri). A seguire sul podio virtuali, ci spono il Giappone con venti casi e la Thailandia con 19. E ancora, Singapore con 16 casi, Hong Kong con 13, la vicina Australia con 12 come la Corea del Sud. Nella top ten anche Taiwan con 10 casi, oltre agli Stati Uniti e alla Malesia con 8.

Solo nelle ultime 24 ore, come informa l’Oms, sono stati registrati 2mila contagi. La più colpita è la provincia cinese di Hubei, focolaio della malattia: qui sono stati segnalati 1.347 nuovi casi che portano ad oltre 7.200 circa il numero complessivo. Ma in tutto ci sono almeno 18 mila casi sospetti e quasi 120mila persone finite sotto osservazione.

Come ha spiegato la Commissione nazionale della Sanità cinese. la procedura è standardizzata. Le dimissioni dagli ospedali sono concesse quando i sintomi spariscono e la temperatura rientra in uno standard normale per almeno tre giorni. Inoltre il test sull’acido nucleico deve mostrare un risultato negativo per almneno due volte in due test eseguiti a 24 ore di distanza l’uno dall’altro.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus: sintomi e come si trasmette l’influenza cinese

Coronavirus, sono almeno 23 i Paesi nei quali sono già stati registrati casi

Coronavirus
Coronavirus, migliaia di nuovi contagi (Getty Images)

L’Organizzazione mondiale della sanità nelle ultime ore ha anche fatto chiarezza anche sulle modalità di trasmissione del virus. “Il mezzo principale di trasmissione – come si legge nel bollettino di oggi – in base ai dati disponibili, sono i casi sintomatici. E l’Oms è a conoscenza della possibilità di trasmissione del virus da persone infette prima che sviluppino i sintomi. Stiamo raccogliendo le storie dettagliate delle esposizioni per capire meglio come la trasmissione sia potuta avvenire in questo lasso di tempo così breve”.

In tutto i casi confermati fuori dalla Cina, compresi i due in Italia  sono 132 in 23 Paesi diversi. Oggi ad esempio il ministero della Sanità di Madrid ha confermato il primo caso di Coronavirus nelle isole Canarie. Lo hanno confermato le analisi condotte dal Centro nazionale di microbiologia dell’Istituto di Sanità Carlo III di Madrid. Il paziente è un turista di nazionalità tedesca che si trova attualmente in isolamento in un ospedale dell’isola.

coronavirus mondo
Coronavirus, 23 Paesi coinvolti nel mondo (Getty Images)