CONDIVIDI

Acqua alta a Venezia, ci risiamo. Il maltempo che travolge l’Italia affligge di nuovo anche il capoluogo veneto. Il picco massimo di oggi sarà 120 cm, ma n’è previsto uno maggiore già domani. 

Maltempo per il weekend
Acqua alta a Venezia

Ritorna il maltempo in Italia e si rivede anche l’acqua alta a Venezia dopo i recenti disagi e disastri. Come informa il Centro Previsioni e Segnalazioni Maree della Protezione Civile – Direzione Polizia, il picco massimo raggiunto quest’oggi è stato di 120 centimetri raggiunto stamane alle 07.30.

Acqua alta a Venezia, ci risiamo

Lo stesso valore è stato raggiunto a Burano, mentre il livello ha toccato i 119 cm al porto e 113 cm a Chioggia. E’ atteso per domani un nuovo rilancio nel centro pari a 145 centimetri. Il vento forte, in ogni caso, terrà l’acqua elevata per circa due ore, con l’allagamento della città di circa del 28% data la situazione attuale.

Potrebbe interessarti anche —> Maltempo, percorre la strada vietata in auto: un morto in Friuli

Nel frattempo si registrano disagi per le corse dei vaporetti con alcuni percorsi limitati o dirottati. Il Centro Maree ha inoltre evidenziato un guasto tecnico agli apparati di comunicazione per l’allarme dell’alta marea, posizionati sul campanile di San Francesco della Vigna. I cittadini di Murano e Burano, in ogni caso, sono stati avvisati con tutti i canali informativi a disposizioni quali sms, email, segreteria telefonica e dai volontari della Protezione Civile.

I motivi del disagio

La previsione dell’acqua alta è dovuta al passaggio di agenti atmosferici perturbativi, i quali stanno provocando un notevole abbassamento della pressione atmosferica in concomitanza ai venti di scirocco lungo l’Adriatico.

A inizio settimana, sempre nelle prime ore del mattino, si potrebbero inoltre verificare alcuni episodi di alta marea legati al fenomeno della sessa generata proprio nel weekend.