La piccola Elisa ora ha un speranza. E’ la storia di  una bimba di tre anni ricoverata al Bambino Gesù di Roma che ora rischia di morire per la leucemia.

I suoi genitori, dopo un appello sul web, hanno già trovato alcuni donatori di midollo “potenzialmente compatibili”, mentre altri sono in fase di studio. La ricerca tuttavia prosegue per ricercarne uno con la massima compatibilità. L’appello ha coinvolto anche personaggi del calibro di Fiorello e Anastacia.

Ma non solo, a rilanciare l’invito a sottoporsi alla tipizzazione, un semplice esame del sangue che permette di ricavare il “proprio profilo”, ed entrare nel registro dei donatori di midollo osseo, anche Umberto Tozzi, Fausto Leali, l’attore e conduttore Paolo Ruffini, il cantante Paolo Conte e il calciatore del Sassuolo Francesco Acerbi.

Il Centro nazionale trapianti è in contatto diretto col Bambino Gesù. “Le condizioni cliniche della bimba, attualmente in trattamento farmacologico, sono stabili e non richiedono un trapianto di cellule staminali emopoietiche in condizioni di urgenza”.