hugh hefner-min

Hugh Hefner, il padre di Playboy, è morto a 91 anni “circondato dall’affetto dei suoi cari”. Ad annunciarne la scomprsa è stata la stessa rivista da lui fondata. L’uomo è morto mercoledì, a casa sua, per cause naturali.

Hugh Hefner fondò Playboy nel 1953. Sulla copertina del primo numero c’era una foto di Marilyn Monroe. Attraverso la rivista, Hugh Hefner costruì un marchio definendo la cultura sessuale del XX secolo.

Le sue “conigliette” sono diventate famose in tutto il mondo. Tante le donne famose che Hefer ha voluto sulla copertina della sua rivista. Oltre a Marilyn Monroe, le più famose sono state Elle Macpherson, Cindy Crawford, Kim Basinger, Edwige Fenech, Barbara D’Urso (edizione italiana), Kelly Brook, Dita Von Teese, Pamela Anderson, Geri Halliwell, Kim Kardashian, Naomi Campbell, Lidsay Lohan. Bianca Balti, Kate Moss.

Negli anni settanta, Playboy vendeva ben 7 milioni di copie in tutto il mondo. Sulla scia del successo della rivista, Hefner fondò anche 22 club Playboy negli Stati Uniti e all’estero.

“Non abbiamo mai pensato davvero a Playboy come a una rivista per soli uomini. E’ una rivista di lifestyle. Ma all’inizio sostenevamo la causa della libertà sessuale personale. E ora viviamo in un mondo Playboy”,disse Hefner in occasione del 50esimo anniversario della fondazione della rivista.

Hefner si è sposato tre volte e ha divoziato due volte. Ha spesso dichiarato di aver avuto più di mille donne.

«Mi piacciono le ragazze. Me le scelgo tra le playmate che il giornale pubblica ogni mese». Sulla sua rivista, invece, diceva: «Quelli che definiscono Playboy un periodico sexy o un opuscolo di ragazze nude dimostrano solo di non averlo mai letto».