omicidio-min

Tragedia ad Arezzo dove una donna di 58 anni ha ucciso il marito, 62 anni, con il mattarello e poi ha tentato il suicidio.

E’ avvenuto ieri sera, intorno alle 23. La donna avrebbe aggredito il marito con il mattarello, colpendolo alla testa. Poi avrebbe tentato il suicidio ingerendo una massiccia dose di sonniferi. Poi si è seduta sul divano in attesa dell’effetto dei sonniferi.

La donna, tuttavia, è stata salvata dalla figlia, una ragazza di 25 anni che, rientrata a casa, si è ritrovata una scena horror davanti ai propri occhi: il padre a terra in una pozza di sangue e la madre stordita dai medicinali.

La ragazza è riuscita ad avvisare le forze dell’ordine. La donna è sata così trasportata in ospedale dove i medici sono riusciti a salvarla.

La donna è stata poi arrestata e condotta nella caserma dei carabinieri di Arezzo dove ha confessato l’omicidio. Ancora non si conosce, tuttavia, il movente del delitto. Tuttavia, gli inquirenti non escludonono nessuna pista e al momento stanno seguendo la strada secondo cui la donna potrebbe aver agito perché stanca di assistere continuamente il marito che, da anni, a causa di un ictus che lo aveva colpito tempo fa, lo costringeva a dipendere totalmente dalla moglie che lavorava come impiegata.