Diventa sempre più difficile sopravvivere per i pensionati italiani, costretti a vivere con pensioni misere di soli 500 euro al mese. Chi, poi, è affetto da invalidità, riceve solo 250 euro mensili. Cifre irrisorie con cui non si riesce neanche ad arrivare alla metà del mese.

A mettere in evidenza la tragicità della situazione dei pensionati italiani è il segretario nazionale del Partito Pensionati, Carlo Fatuzzo il quale ricorda come, invece di aumentare le pensioni, spesso vengono ridotte.

Natuzzo, inoltre, pone l’accento sulle spese che il Governo sostiene per ogni profugo che arriva in Italia.

“L’Italia accoglie una enormità di profughi o presunti tali, per ognuno dei quali spende, almeno 35 euro al giorno, per un importo di oltre mille euro al mese” – ricorda Natuzzo che poi si chiede – “Se si ritiene che per un profugo sia necessario spendere almeno 1000 euro a mese, per assicurargli l’indispensabile, perchè vi sono tantissimi cittadini italiani, pensionati, costretti a vivere con 500 euro o anche meno al mese?”, si legge su partitopensionati.it.