Nella giornata di oggi un agghiacciante ipotesi ha sconvolto l’intera Francia che sta con il fiato sospeso per la scomparsa di Maelys De Araujo, la piccola di 9 anni inghiottita nel buio una settimana fa alla fine di un matrimonio a Pont-de-Beauvoisin, nell’Isere, sud-est della Francia. I sommozzatori sono in azione perchè gli inquirenti pensano che possa essere annegata. E’ una delle ipotesi e sarebbe la peggiore di tutte.

“Le ricerche continuano – ha detto il comandante della brigata della gendarmeria di Tour du Pin, Jean Pertue – le ultime perlustrazioni sono state condotte giovedì ma oggi controlleremo altri bacini d’acqua”.

Da sette giorni, un gruppo di abitanti dei paesi del circondario, proseguono le battute nei boschi alla ricerca di qualche indizio.

Nel frattempo, nella giornata di ieri intanto è iniziata un’indagine “per sequestro di minore di 15 anni”, che sarà seguita da due giudici istruttori. Al momento più di 20 persone sono state ascoltate ma nessuna novità importante.