Carolina Marcialis, moglie e compagna di una vita del calciatore  Antonio Cassano ha parlato al settimanale Oggi riguardo la decisione dell’ex calciatore di Bari e Real Madrid, di dire addio al calcio: “Antonio semplicemente non voleva stravolgerci la vita, far cambiare tutto a me e ai bimbi”. La Marcialis sottolinea che, da moglie, sarebbe stata pronta ad appoggiare qualsiasi scelta fatta dal compagno e che l’unica cosa che conta nella loro famiglia è restare uniti.

“Io sono la prima che lo appoggia in qualsiasi scelta: anche se ci fosse da andare in Cina lo seguirei con i bimbi. – ha detto la pallanuotista – Mi ambiento ovunque e a Chris e Lionel ho trasmesso i miei valori e questa mia adattabilità. L’importante è essere uniti: per il resto possiamo andare in capo al mondo!”.

E infatti, secondo quanto dichiara, era stata proprio lei a convincere Fantantonio a rimangiarsi l’addio al Verona raggiundo Primiero, la località in cui la squadra era in ritiro: “Sono partita di mattina presto da Genova, a intuito, perchè conosco mio marito meglio di chiunque altro. Appena ho sentito la sua voce al telefono mi sono messa in macchina con i bambini e mi sono sparata 450 chilometri: Anto neppure lo sapeva che stavamo arrivando”.

Ma per l’ormai ex calciatore barese era già troppo tardi, la decisione l’aveva già presa: “La mia priorità è rappresentata dal fatto di stare vicino ai miei figli e a mia moglie” aveva detto prima di annunciare l’addio al calcio giocato.