“Lite furiosa nella notte con Noemi Bocchi”: ancora problemi per la nuova fidanzata di Totti

Nuova lite furiosa per Noemi Bocchi. Infatti per la nuova fidanzata di Francesco Totti non sembra esserci pace: che cosa le è successo.

Finisce di nuovo al centro di tutti i siti di cronaca rosa Noemi Bocchi, protagonista di una lite furiosa nella notte. Infatti la nuova compagna del Pupone finisce addirittura in tribunale: la clamorosa indiscrezione.

Noemi Bocchi Totti
La fidanzata di Totti di nuovo al centro della bufera (via WebSource)

In queste ore Noemi Bocchi, 34 anni, è apparsa nuovamente in tribunale. Infatti la nuova partner di Francesco Totti è apparsa in tribunale a Roma in un processo in cui è parte offesa. Sul banco degli imputati ci sarebbe proprio un suo ex fidanzato, tale Mario Caucci. L’uomo è un imprenditore ed anche lui è all’interno del mondo del calcio. Infatti Caucci è il proprietario del Tivoli Calcio. Su il quotidiano Il Messaggero, Michela Allegri ha spiegato cos’è successo.

Infatti il processo sarebbe solamente il risultato di una lite furibonda avvenuta per motivi di gelosia, scoppiata in piena notte con l’uomo che suonava il citofono e la ragazza che aveva paura. Quella notte la Bocchi non era sola in casa. Infatti a testimoniare sui fatti avvenuti ci sono stati anche cinque amici. Inoltre il tutto sarebbe avvenuto quattro anni fa, quando la donna ancora non conosceva il suo attuale fidanzato, Francesco Totti.

Noemi Bocchi in tribunale: il processo dopo la furiosa lite con l’ex Mario Caucci

Noemi bocchi Totti
Noemi Bocchi in uno scatto ripreso dai social (via Instagram screenshot)

In queste ore Noemi Bocchi è quindi tornata in tribunale per un processo riguardante una lite con Mario Caucci, suo ex fidanzato. L’udienza si sarebbe tenuta a a porte chiuse, e la nuova compagna dell’ex capitano della Roma, all’uscita dall’aula, non ha voluto parlare. Infatti la Bocchi, stizzita, avrebbe dichiarato solamente: “Mi state tormentando, sono offesa, non vogliamo dichiarare niente“. Silenzio anche da parte di Caucci, con i due che non hanno voluto parlare anche per tutelare i figli.

Nella giornata di ieri l’arrivo di Noemi a Piazzale Clodio non era passato inosservato. L’udienza si è quindi tenuta intorno alle 13, quando due amici e tre amiche della donna sono stati sentiti come testimoni. La 34enne è arrivata in tribunale in jeans e felpa nera ed è stata subito riconosciuto. D’altra parte il suo volto da mesi è su tutti i settimanali di cronaca rosa. Ma il processo che la vede come parte offesa fa parte di un passato che la Bocchi vuole archiviare in fretta, specialmente per proteggere i suoi pargoli.