Addio a Elisabetta II: escluso dai funerali Vladimir Putin

Alle esequie sono stati invitati oltre 500 dignitari stranieri da ogni parte della Terra. Stando a fonti ufficiose informate citate dai media, ai funerali non è stato invitato il presidente della Federazione russa.

Elisabetta II a Buckihgham Palace per l'ultima volta - Foto di Ansa Foto
Elisabetta II a Buckingham Palace per l’ultima volta – Foto di Ansa Foto

La regina Elisabetta per l’ultima volta a Buckingham Palace per l’addio ai suoi sudditi. Continua il viaggio del feretro di Sua Maestà, accompagnato dalla commozione e dall’omaggio del popolo che sta arrivando da tutte le parti del Regno Unito per salutarla per l’ultima volta.

Potranno farlo fino al giorno dei solenni funerali di Stato, il primo officiato in riva al Tamigi da quello riservato nel 1965 al primo ministro della Vittoria Wiston Churchill. La regina riposerà in eterno accanto ai resti del principe consorte Filippo, morto quasi centenario ad aprile 2021, dopo 73 anni di matrimonio con Elisabetta II.

Alle esequie sono stati invitati oltre 500 dignitari stranieri da ogni parte della Terra, inclusi capi di Stato e di governo, come il leader della Casa Bianca Joe Biden per gli Usa, e il presidente Sergio Mattarella per l’Italia.

Addio a Elisabetta II: perché Putin non è stato invitato ai funerali

Stando a fonti ufficiose informate, citate dai media, ai funerali non è stato invitato il presidente della Federazione russa Vladimir Putin. Il governo con a capo la premier Liz Truss avrebbe deciso di non volere alle celebrazioni il leader del Cremlino, reo di aver scatenato la guerra in Ucraina. Fuori anche la Bielorussia e la Birmania golpista.

Il corpo di Elisabetta II questa notte è stato accanto alla sua famiglia, figli e nipoti, con re Carlo III in testa, appena rientrato dall’Irlanda del Nord insieme con la regina consorte Camilla.