Decreto Aiuti bis in Cdm: tutte le misure del Governo

Il provvedimento non è ancora definitivo e conta 41 articoli. La riunione è prevista per le 16.30. Dopo il Cdm, il presidente del Consiglio terrà la solita conferenza stampa.

Palazzo Chigi - Foto di Ansa Foto
Palazzo Chigi – Foto di Ansa Foto

Rivalutazione delle pensioni con anticipo a ottobre dell’indicizzazione al 2%, che dovrebbe costare fino a 2,38 miliardi. Il taglio del cuneo fiscale complessivamente dell’1,8% nel secondo semestre, con un ulteriore 1% per i redditi fino a 35mila euro, con un valore di 786 milioni di euro quest’anno e 831 nel 2023. E 38 milioni di euro destinati al bonus da 200 euro, per i lavoratori esclusi finora (stagionali, cassintegrati a zero ore e collaboratori sportivi). Sul tavolo c’è anche un rifinanziamento, per portare da 500 a 600 milioni il fondo per il bonus anti-inflazione dei lavoratori autonomi, ancora in attesa del Dm attuativo. Il bonus arriverà nella retribuzione di ottobre o direttamente dall’Inps.

Queste, in sintesi, le misure contenute nel decreto Aiuti bis atteso oggi, 4 agosto, in Consiglio dei ministri. Il provvedimento non è ancora definitivo e conta 41 articoli. La riunione è prevista per le 16.30. Dopo il Cdm, il presidente del Consiglio terrà la solita conferenza stampa insieme con i ministri dell’Economia e delle Finanze Daniele Franco e della Transazione ecologica Roberto Cingolani.

Assegno unico

Arriva anche una riduzione di 630 milioni per il 2022 per l’assegno unico, come previsto nell’ultima bozza del decreto Aiuti bis, ancora soggetta a modifiche. Si prevede anche lo stanziamento di 900 milioni di euro per tagli alle accise della benzina fino al 20 settembre.

Dl Aiuti: la figura del docente esperto

Una revisione delle norme sulla formazione continua degli insegnanti, appena introdotte con la riforma legata al Pnrr e la nascita della figura del docente esperto, che guadagnerà 5.650 euro in più sotto forma di assegno annuale ad personam. I professori esperti non potranno essere più di 8mila per l’anno scolastico 2032-33.

Bonus psicologico e trasporti e stop al cambio unilaterale contratti energia

Nel dl Aiuti bis verranno rifinanziati anche i bonus psicologico e trasporti e la sospensione delle modifiche unilaterali di fornitura elettrica e gas naturale. La norma prevede fino al 31 ottobre l’efficacia di ogni eventuale clausola contrattuale che consente all’impresa fornitrice di modificare unilateralmente le condizioni generali di contratto relative a prezzi con i clienti domestici. Fino a quella data sono inefficaci anche i preavvisi. Prevista anche la rateizzazione delle bollette.

Dl Aiuti: le aree di interesse strategico nazionale

Arrivano anche le aree di interesse strategico nazionale, con la possibilità di investimenti di non meno di 300 milioni. La bozza prevede la possibilità di istituire con decreto del premier, “aree di interesse strategico nazionale per la realizzazione di piani o programmi comunque denominati che prevedano investimenti pubblici o privati anche cumulativamente pari a un importo non inferiore a 300.000.000 di euro relativi ai settori ritenuti di rilevanza strategica”. 

Lotta alla criminalità cibernetica

La bozza del Dl Aiuti prevede anche di adottare “misure di intelligence di contrasto in ambito cibernetico” in caso “di crisi o di emergenza a fronte di minacce che coinvolgono aspetti di sicurezza nazionale e non siano fronteggiabili solo con azioni di resilienza”. Previsti aiuti anche all’Ilva e per le Olimpiadi di Milano-Cortina 2026.