“Com’è brutto”, offese al figlio di un’ex tronista di Uomini e Donne: scoppia il putiferio

Una piaga di cui molti nel mondo dello spettacolo soffrono: arrivale le offese al figlio di un’ex tronista di Uomini e Donne

Non è la prima volta che accade e purtroppo non sarà neppure l’ultima, questa volta sotto ai riflettori c’è finita un’ex tronista del dating show di Maria De Filippi che ha risposto per le righe alle offese su suo figlio.

Uomini e Donne
(Via Screenshot)

Non è un segreto che i social sono un’arma a doppio taglio e questa non è che l’ennesima dimostrazione di quanto sia evidente. Sotto ai riflettori, questa volta, ci è finita Anna Munafò ex tronista di Uomini e Donne che nel 2019 ha sposato Giuseppe Saporita con cui ha avuto un figlio, l’anno successivo, Michael. I genitori hanno deciso di esporre tranquillamente il volto del primogenito, ma la cattiveria non ha fine ed i commenti terribili sul suo conto non sono tardati ad arrivare.

L’ultima è accaduta nei Direct di Instagram di Anna con un utente che ha commentato la foto di suo figlio scrivendo: “Com’è brutto” ed un successivo piccolo scambio di battute tra lei e l’utente. L’ex tronista non ce l’ha più fatta ed è esplosa sui social.

Anna Munafò sbotta su Instagram: l’ex tronista di Uomini e Donne è iraconda

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Anna Munafó (@annamunafo)

Nel post di Instagram, Anna invita ad una riflessione scrivendo in didascalia: “Lo condivido con voi perché se rispondo a questa persona in privato non so come potrebbe finire, almeno in pubblico mi limito. Ma che problemi hai? Ti serve aiuto? Malata questo sei una malata”. Parole di una cattiveria gratuita nei confronti del primogenito della coppia neo sposa che fanno effettivamente rabbrividire. Inevitabilmente hanno tutti risposto a supporto dell’ex tronista chiedendo di pubblicare il nome di chi ha scritto quelle offese gratuite su Instagram.

Qualcosa di molto simile successe non troppo tempo fa a Ludovica Valli che pure rispose a tono su Instagram ad un utente che accusava la figlia di essere “grassoccia”: “Se mia figlia fosse sovrappeso e/o avesse qualche problema di salute, non ti preoccupare, prenderei provvedimenti. Sono la madre, voglio il suo bene non il suo male. Comunque, tralasciando quello che alcune persone hanno il coraggio di scrivere: io mi vergognerei veramente. Che schifo. Anche solo pensarle certe cose. Figuriamoci poterle scrivere. Che vergogna! Che schifo!”.