“Nostro figlio ha rischiato di morire”, il grido di dolore di un celebre volto di Amici: brividi

“Nostro figlio ha rischiato di morire”, il grido di dolore di un celebre volto di Amici: brividi. La vicenda ha davvero sconvolto tutti

La terribile storia del piccolo, nato nell’agosto del 2021, è stata raccontata nel corso dell’ultima puntata di Verissimo, condotto come sempre da Silvia Toffanin.

Amici Maria De Filippi
Amici condotto da Maria De Filippi (AnsaFoto)

Il rischio di perdere un figlio piccolissimo è qualcosa che non si può veramente augurare a nessuno. Un dolore e uno spirito d’ansia con cui ha dovuto convivere Kledi, l’ex famoso ballerino lanciato da Maria De Filippi all’interno del format Amici. Il pubblico italiano ha imparato a conoscerlo ad apprezzarlo con il passare degli anni, sia per la sua innata bravura che per l’animo gentile ed educato. Un volto pulito della nostra televisione che ultimamente si è concentrato di più sulla propria famiglia che sull’apparire davanti alle telecamere. Dell’orrore della malattia del figlioletto Gabriel, Kledi ha parlato la prima volta su Instagram, qualche tempo fa. Poi sabato ha avuto occasione di svelare tutto anche all’interno di Verissimo, intervistato dalla bravissima Silvia Toffanin. 

Insieme alla moglie Charlotte Lazzari, sposata nel 2018, l’ex ballerino di Maria De Filippi ha raccontato il calvario del secondogenito, nato nell’agosto del 2021. La coppia ha avuto in precedenza anche un’altra figlia, Lea, che oggi ha sei anni.

Amici, Kledi racconta il dramma del piccolo Gabriel: ospite con la moglie Charlotte Lazzari a Verissimo

Kledi
Kledi, ex ballerino di Amici (Ansafoto)

Nel racconto di quei concitati momenti è venuto fuori che appena tredici giorni dopo il parto ha notato in piena notte un movimento strano del suo bambino. Movimento che si è ripetuto il giorno dopo e che ha spinto i genitori a correre in ospedale.

I medici hanno subito notato che il piccolo Gabriel aveva un po’ di febbre e degli attacchi simili a crisi epilettiche.

Nostro figlio ha rischiato di morire, per colpa di un’infezione del sistema nervoso centrale”, hanno dichiarato Kledi e la moglie.

Gabriel è stato in terapia intensiva, inizialmente in isolamento, per oltre un mese e mezzo, a cui sono seguite molte settimane di terapie e riabilitazione.

“Gabriel è in netto miglioramento. Sarà lui a dirci con il tempo quali saranno i suoi punti di forza e la sua fragilità. Ogni miglioramento è per noi una gioia immensa. Lui sta crescendo con i suoi tempi”, ha affermato con un bel sorriso Charlotte Lazzari. Poi aggiunge: “Sta proseguendo il suo percorso a casa con delle persone che ci supportano”.

Come spiegato da Kledi, il piccolo è affetto da meningoencefalite. Si tratta di un’infiammazione che colpisce le meningi e il cervello. La pronta diagnosi, come in questo caso, può abbassare di molto il rischio di morte, ma l’evolversi della malattia va monitorato sempre con molta attenzione. La speranza di tutti è che possa davvero riprendersi al più presto.