Alex Zanardi, aggiornamento sulle sue condizioni: importante novità

Alex Zanardi, aggiornamento sulle sue condizioni: importante novità. Il campione paralimpico è alle prese con una lunga riabilitazione

Alex Zanardi
Alex Zanardi (AnsaFoto)

La lunga e difficile riabilitazione per Alex Zanardi è proseguita in questi giorni a casa. Come promesso dai medici alla famiglia, l’ex pilota di Formula 1 ha potuto trascorrere il Natale con i suoi cari, prendendosi una pausa dalla difficile strada che lo attende. Dopo aver girato diversi ospedali, da Siena a Vicenza, passando per Padova e Milano, ora il campione paralimpico è pronto per una nuova fase di recupero. Andrà per circa un mese all’interno del Centro iperbarico di Ravenna, sotto le cure del dottor Pasquale Longobardi. La struttura è nota per essere molto vicina al Dottor Costa, responsabile medico del Motomondiale per molti anni e amico di Alex da tempo. Sarà sottoposto all’ossigenoterapia, oltre ai consueti esercizi fisici, neurologici e logopedici. 

LEGGI ANCHE >>> Alex Zanardi, la rivelazione della madre è da brividi: nessuno lo immaginava

LEGGI ANCHE >>> Michael Schumacher, la notizia spopola sul web: i tifosi sognano – FOTO

Alex Zanardi, aggiornamento sulle sue condizioni: sarà sottoposto ad ossigenoterapia

Alex Zanardi
Alex Zanardi, novità sulla sua riabilitazione (AnsaFoto)

La moglie Daniela aveva anticipato prima di Natale come Alex sarebbe tornato a breve in altri centri specializzati per la riabilitazione, intendendo la pausa a casa solo come una parentesi per le festività. Quello che lo attende a Ravenna rientra in questo programma, anticipato dal Corriere Romagna. La struttura era balzata all’onore delle cronache per aver seguito in passato anche campioni delle due ruote, come Mick Doohan e Valentino Rossi. Il primo dopo l’incidente ad Assen nel 1992, mentre ‘Il Dottore’ dopo la frattura al perone al Mugello nel 2010. Il Centro è specializzato nella cura dei traumi attraverso l’ossigenoterapia. Dovrebbe aiutarlo ad accelerare la fase di recupero, nella speranza che gli effetti possano essere positivi. I tifosi sono sempre in attesa e non smettono di inondare la famiglia con messaggi di affetto.