Sanremo 2022, clamoroso ritorno all’Ariston: italiani pazzi di gioia

Finalmente un grande ritorno al Teatro Ariston per il Festival di Sanremo 2022: una gioia immensa per gli italiani

Sanremo 2022
Il teatro Ariston, che ospita il festival della canzone italiana, Sanremo (foto Ansa).

Finalmente una buona notizia: il Teatro Ariston di Sanremo tornerà ad essere gremito di pubblico. Non ci sarà più bisogno di riempire la platea di peluche e palloncini, né simulare applausi perché quest’anno si torna alla normalità con il pubblico. Quello dell’anno scorso, infatti, è stato l’unico Festival che non ha potuto godere della presenza degli spettatori in sala, dal 1 febbraio al 5 febbraio 2022 sarà diverso e si potrà contare sulla normalità.

LEGGI ANCHE > > > GF Vip 6, malore nella notte: grandissimo spavento nella casa – VIDEO

NON PERDERTI > > > Sanremo, artista comunica il grande evento: fan commossi – FOTO

Come da regolamento nazionale, per accedere al Teatro Ariston di Sanremo sarà necessario  presentare il biglietto d’ingresso ed il certificato verde che attesti l’avvenuta vaccinazione o un tampone effettuato entro 48 ore prima dell’evento.

LEGGI ANCHE > > > Zorzi-Stanzani, il commento di Gaia spiazza tutti: web in rivolta

Sanremo 2022, il regolamento per accedere al Teatro Ariston

(Getty Images)

Intanto che l’emergenza sanitaria è ancora in corso, i vertici Rai insieme alla commissione scientifica hanno elaborato il miglior piano affinché il Festival di Sanremo possa svolgersi in totale sicurezza e con il supporto del pubblico, non più soltanto da casa. Attenzione, però, ad una clausola presente per l’acquisto dei biglietti: la Rai si riserva di stabilire ulteriori limitazioni all’accesso in funzione dell’evoluzione della pandemia fino all’inizio della prima giornata di Festival.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > > GF Vip 6, Manuel Bortuzzo: nuovo colpo di scena nella notte – VIDEO

Inoltre, per quel che riguarda il backstage della kermesse musicale, durante le prove di ogni artista saranno ammessi in sala solo i rappresentanti della Casa discografica interessata ed uno per ognuna di essa. Ogni dipendente dovrà essere munito di Green pass alla pari degli artisti in gara.