Meteo, temperature in calo: l’estate sta mollando la presa

0

Meteo, temperature in calo su diverse regioni italiane e previsioni incerte almeno fino a metà settimana: l’estate sta mollando la presa

La buona notizia, che vale un po’ per tutti, è nell’aria. Almeno fino alla metà di questa settimana su molte zone d’Italia le temperature saranno in deciso calo soprattutto nelle regioni centro settentrionali. Merito della perturbazione atlantica che anche oggi, 24 agosto, farà sentire i suoi effetti benefici.

Meteo temporali
(Pixabay)

Accanto alle temperature più fresche non mancheranno però anche fenomeni di forte intensità, con rischio di grandinate e raffiche di vento forte. Non così al Sud, dove il caldo almeno per oggi continuerà a farla da padrone. Ma sono gli ultimi scampoli perché pure qui arriverà un calo termico. Inoltre, dopo un breve miglioramento, da venerdì una nuova perturbazione potrebbe toccare l’Italia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Meteo, Italia divisa in due: nuova perturbazione e piogge al Nord

Meteo, temperature in calo: in alcune regioni la colonnina scenderà parecchio

Andiamo nel dettaglio per capire che tempi farà oggi, 24 agosto. Al Nord nubi spesse sulle aree alpine e prealpine, oltre che sulla Liguria, con rovesci o temporali isolati soprattutto al mattino in queste zone. Le piogge in serata arriveranno poi anche nelle zone di pianura in Piemonte e Lombardia oltre che sull’Emilia Romagna. Poco nuvoloso invece sulle altre regioni del Nord, anche se le nubi sono annunciate in aumento dal pomeriggio.

Australia
(Pixabay)

Tempo prevalentemente soleggiato sulla Toscana e sulla Sardegna, con lievi nubi soltanto nella parte settentrionale della Toscana dal primo pomeriggio. Nelle altre regioni del Centro invece nuvolosità variabile con possibili precipitazioni più intense su Abruzzo e Marche

Infine al Sud e sulla Sicilia prevalentemente soleggiato, ma tendenza ad un aumento della nuvolosità e possibili temporali in serata nella Puglia settentrionale. In generale, temperature massime in aumento su Liguria, Toscama Emilia Romagna., Veneto, Friuli, Calabria Tirrenica  e Sicilia, Al contrario in calo sulle Alpi piemontesi, Puglia e Molise.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui