Raffaella Carrà, l’ultimo gesto commovente prima di morire: da brividi

0

Raffaella Carrà non smette di stupire ed emozionare gli italiani anche dopo la sua morte: l’ultimo gesto prima di andare via ha stupito tutti

Raffaella Carrà, l'ultimo gesto commovente prima di morire
Raffaella Carrà (screenshot da Instagram)

Dopo la sua morte arriva un altro dei suoi commoventi gesti compiuti prima che potesse essere troppo tardi. Raffaella Carrà ha firmato da un notaio la donazione della palestra dove si allenava a Porto Santo Stefano al Monte Argentario.

Un fondo di 160 metri quadrati destinato alla Confraternita di Misericordia affinché possa tornare utile alla onlus per ampliare le attività benefiche verso i più bisognosi. Una volontà che ha emozionato davvero tutti. Il fondo si trova nella parte alta del paese, nelle vicinanze di una scuola materna, ed è li che Raffaella si teneva in allenamento durante i suoi soggiorni nella casa al mare.

TI CONSIGLIO DI LEGGERE QUESTO ARTICOLO>>> Raffaella Carrà, annuncio commovente di Gianni Morandi: brividi! – FOTO

Raffaella Carrà, l’ultimo gesto commovente alla Confraternita di Misericordia: le parole di Roberto Cerulli

Raffaella Carrà, l'ultimo gesto commovente prima di morire
Raffaella Carrà (Instagram)

Prima di morire Raffaella Carrà ha compiuto un altro dei suoi gesti nobili. Come si legge sulle pagine de La Repubblica, l’artista solo alcune settimane fa aveva convocato dal notaio a Roma la Confraternita di Grosseto per donare la sua palestra di Porto Santo Stefano (Monte Argentario).

“Mi chiamò qualche giorno prima dicendo di voler donare alla Misericordia un suo immobile”, ha spiegato il governatore della Misericordia, Roberto Cerulli, il quale ha continuato: “Un regalo grandissimo per il valore immobiliare“. Arrivati dal notaio, l’accoglienza di Raffaella è stata come sempre inequivocabile. “Intrattenne con noi tanti discorsi e come accennavamo a qualche tipo di ringraziamento sviava sempre il discorso”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO>>> Raffaella Carrà, incredibile rivelazione: pubblico al settimo cielo

Prima di prendere la sua decisione, la cantante e ballerina aveva già incontrato la Confraternita per capire quali fossero le loro attività e quali invece le difficoltà riscontrate nel periodo del Covid. “Rimase ammirata per l’opera dei nostri ragazzi. La invitai allora a visitare la sede sul nostro Lungomare ed accettò. Con tutte le precauzioni possibili salutò i volontari in servizio e volle visitare i nostri mezzi. Veramente un bell’incontro che poi, senza che potessimo immaginarlo, ha portato a questa donazione”, queste le parole di Roberto Cerulli sulle pagine de La Repubblica.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui