Cashback, notizia a sorpresa: cosa succederà adesso? 

0

Cashback, attenzione all’ultimissimo aggiornamento che giunge in Italia. Una notizia che potrebbe cambiare molto gli scenari 

cashback GOVERNO DRAGHI
Il futuro del piano è sempre più in bilico (Pixabay)

Il cashback continua a impazzare giorno dopo giorno e ha raggiunto oggi una dimensione enorme in Italia: da mezzo milione di acquisti totali. Secondo quanto si evince infatti, a due mesi dalla conclusione di questi primissimo semestre, è stato già sfondato il muro totale delle 500 mila operazioni tra i vari concorrenti in corsa sia per i 150€ che soprattutto per i 1.500.

Un bottino enorme, con le aspettative iniziali dell’ex governo Conte ampiamente superate. E l’obiettivo principale è stato centrato: regolarizzare e tracciare il maggior numero di acquisti così da combattere l’evasione fiscale e i vari pagamenti irregolari.

Leggi anche —-> Cashback, grossa novità: più fai e più guadagni 

Cashback, i dati del primo semestre

cashback
Cashback, un’analisi ha mostrato dati più che soddisfacenti (Pixabay)

Precisamente, da inizio programma a oggi, dunque anche il periodo sperimentale dello scorso Natale, sono state effettuate 503.691.991 operazioni. Il tutto per un totale di circa 8.5 milioni di italiani registrati e più di 15 milioni di carte registrate per i pagamenti vari. In particolare questo semestre in corso ha già centrato 440 milioni di transazioni, con almeno 7.5 milioni di utenti attivi di cui la metà hanno già superato le 50 transazioni necessarie per ottenere il rimborso basico di 150€ appunto.

Per quanto riguarda invece il super premio, sono circa 800 mila gli italiani con più di 100 transazioni e quasi la metà vicino alla quota di oltre 310 acquisti necessari per il maxi bottino. Quante operazioni serviranno per arrivare al traguardo finale? Al momento la proiezione di oltre 500 transazioni necessarie. Difficile capire il numero preciso, ma non ci sarebbe da sorprendersi se si andasse a ridotto delle 600 operazioni totali.

Tranne follie da ultime settimane, la quota decisiva si potrebbe infatti assestare tra le 560 e le 570 operazioni. Il tutto, nel frattempo, senza avere ancora riferimenti a proposito dei famigerati furbetti: verranno veramente squalificati alla fine o finirà tutto nel dimenticatoio? Al momento sembra più calda la seconda opzione.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui