Riaperture, oggi l’incontro con il Cts: le novità sul piatto del governo

0

Tra oggi e domani ci saranno diversi incontri per permettere al governo di firmare il nuovo decreto che si concentrerà principalmente sulle riaperture

Covid, riaperture dal 20 aprile

Oggi ci sarà il confronto con il Comitato tecnico-scientifico poi quello con le regioni, mentre mercoledì o giovedì il Consiglio dei ministri per firmare il nuovo decreto che si concentrerà principalmente sulle riaperture.

Il Cts quest’oggi dovrà esprimersi in merito al pass, utile per spostarsi tra regioni di colore diverso e per accedere a diversi eventi come i concerti. Questo però non sarà certamente pronto per il 26 aprile, data d’inizio dell’allentamento delle restrizioni, e per tale motivo da lunedì ci si sposterà verso le regioni rosse ed arancioni con l’autocertificazione ed uno dei tre certificati necessari (avvenuto vaccino, avvenuta guarigione o tampone negativo nelle 48 ore precedenti). In virtù della possibilità che si intensifichino i tamponi da parte dei cittadini, in molti chiedono un abbattimento dei costi per evitare che i meno agiati restino fuori da alcune possibilità.

Il pass, una volta pronto, sarà compatibile con quello europeo, operativo tra giugno e luglio. L’idea è quella di utilizzare un’app con un Qr code al cui interno dovrebbero esserci tutte le informazioni necessarie.

LEGGI ANCHE—> Meteo: perturbazione in allontanamento, ma permane l’instabilità

Riaperture, pressioni di piscine e palestre

Covid, riaperture dal 20 aprile
(@GettyImages)

Il Cts dovrà riflettere anche sulle linee guida delle regioni in merito alle riaperture. Le perplessità sono due: apertura di bar e ristoranti anche in rossa ed arancione, utilizzo di spogliatoi di piscine e palestre. Le regioni, in merito a queste ultime due, chiedono di poter riaprire dal 15 maggio e non dal 1° giugno.

LEGGI ANCHE—> Negozio distrutto da un incendio a Napoli: esplosione forse causata da una bomba

Ulteriori dettagli si avranno nel corso delle prossime ore e molto dipenderà anche dallo studio approfondito dei dati, in relazione con l’andamento della curva epidemia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui