Covid, istituita la Giornata nazionale in memoria delle vittime: ok al ddl

0

Con l’approvazione del ddl, è stata ufficialmente istituita la Giornata nazionale in memoria delle vittime del Covid

giornata memoria vittime covid
Covid, istituita la giornata nazionale in memoria delle vittime (Foto: Getty)

Questa mattina, in sede deliberante la commissione Affari costituzionali del Senato ha approvato all’unanimità il disegno legge che vede la nascita della Giornata nazionale in memoria delle vittime del Covid. Come istituito, si celebrerà ogni anno il giorno 18 marzo. È arrivato anche il parere favorevole della commissione Bilancio su un emendamento tecnico: era lo step mancante prima dell’ok definitivo.

Il 18 marzo non è una data qualunque. Quell’esatto giorno di un anno fa, decine di mezzi militari percorrevano le vie di Bergamo per il trasporto delle salme delle vittime. Un immagine tristemente iconica, che ricorda quante vite sono state portate via dalla pandemia. Nella giornata di domani, il presidente del Consiglio Mario Draghi si recerà proprio nella provincia lombarda.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Vaccino Covid, Johnson: “Tocca a me, mi farò vaccinare con AstraZeneca”

Giornata nazionale per le vittime del Covid: “Per conservare la memoria”

coronavirus bergamo
Scelta come data il 18 marzo di ogni anno (YouTube)

Una giornata che servirà a conservare e rinnovare la memoria di tutte le persone tristemente decedute“: è questo quanto si legge nel provvedimento che istituisce la Giornata nazionale in memoria delle vittime del Covid. Primi firmatari il deputato di Forza Italia Giorgio Mulè e il senatore leghista Matteo Salvini, che da tempo spingono per far nascere una giornata di questo tipo. Verrà celebrata ogni 18 marzo dell’anno, data durante la quale – lo scorso 2020 – passarono a Bergamo i mezzi militari con le salme delle vittime.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Covid Germania, virologo lancia l’allarme: “Dopo Pasqua nuova ondata”

Nel documento si parla anche di un Fondo di solidarietà per le vittime. Il disegno legge era stato assegnato a Palazzo Madama il 28 luglio scorso, ed è rimasto a lungo bloccato per via di problemi tecnici.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui