Nigeria, attacco jihadista a base Onu: dietro c’è la mano dell’Isis

0

Nigeria, attacco jihadista a base Onu: dietro c’è la mano dell’Isis. L’attentato è stato segnalato nella città di Dikwa nel nord-est del Paese

Isis
Nigeria, attacco jihadista a base Onu: dietro c’è la mano dell’Isis (Foto: Getty)

La Nigeria è finita sotto attacco di truppe legate all’Isis in queste ore. Un gruppo jihadista ha preso di mira la città di Dikwa, nel nord-est del paese. Secondo le fonti di sicurezza locali gli attentatori stanno cercando di penetrare in un bunker dove sono rinchiusi 25 operatori umanitari.

La base umanitaria è stata incendiata dai combattenti ma finora nessun dipendente è stato colpito“.

Secondo fonti militari l’attentato simultaneo è stato condotto sia contro una base militare che nella base umanitaria dell’Onu. Al momento le forze delle Nazioni Unite hanno inviato dei rinforzi dalla città di Marte (Stato di Borno), distante 40 chilometri dal punto colpito.

La zona non è purtroppo nuova ad azioni del genere. Tre anni fa, il 1 marzo 2018, i combattenti dell’Iswap provarono un’azione ai danni di un centro Onu nella città di Rann, uccidendo tre operatori umanitari e rapendone un altro.

LEGGI ANCHE >>> Usa, Trump attacca Biden: “Disastro, abbiamo vinto le elezioni due volte”

LEGGI ANCHE >>> Francia, arrestato l’ex presidente Sarkozy: “Ha corrotto un magistrato”

Nigeria, attacco jihadista a base Onu: è il terzo dall’inizio del 2021

Nigeria
Nigeria, attacco jihadista a base Onu: dietro c’è la mano dell’Isis (Foto: Getty)

L’operazione umanitaria fornisce aiuti agli sfollati (IDP) del Paese africano ed è stata presa di mira dai rivoluzionari dello Stato islamico dell’Africa occidentale (ISWAP), un gruppo scissionista di Boko Haram.

Questo attacco arriva pochi giorni dopo che il capo dell’esercito nigeriano ha visitato il super campo militare nella zona. Dikwa si trova a circa 90 chilometri a est di Maiduguri, capitale dello Stato dal Borno, nel nord-est della Nigeria.

Questo è almeno il terzo attacco dell’ISWAP contro Dikwa dall’inizio del 2021.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui