Lockdown, è ancora polemica. Il governo lavora al nuovo Dpcm

0

E’ ancora polemica sulla decisione di istituire un nuovo lockdown generale dovuto alla diffusione delle varianti e all’aumento dei contagi

Governo, si lavora al nuovo Dpcm
Si lavora al nuovo Dpcm (Foto: Getty)

Continua ad esserci lo scontro tra Lega e Pd in merito alle restrizioni anti-Covid previste per Pasqua. Intanto l’aumento dei contagi e la diffusione delle varianti che preoccupano il mondo scientifico, fanno parlare nuovamente di zone rosse nelle province di Pistoia e Siena e di nuove zone arancioni a Bologna.

Una situazione di alta criticità si registra anche a Brescia, dove gli ospedali sembrerebbero essere quasi al collasso. Difatti, sono numerosi i pazienti che vengono dirottati verso altre strutture ospedaliere in Lombardia.

L’Italia che nelle settimane scorse era quasi totalmente invasa dal giallo, si presenta attualmente divisa in zone arancioni e rosse.

Dario Franceschini ha chiesto che vengano riaperti musei, teatri e cinema a partire dal 27 marzo, settori penalizzati più di tutti da questa pandemia. A tal riguardo si esprimerà nelle prossime ore il Cts. Ma tutto dipenderà dall’andamento della curva dei contagi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE QUESTO>>> Vaccini, Speranza propone dose unica ai guariti: cosa cambia

Ma qual è il punto di vista di Zingaretti e Salvini che si vedono allo scontro?

Matteo Salvini, linea meno rigorosa per Pasqua
Matteo Salvini – Getty Images

Il dibattito politico che vedo lo scontro tra Lega e Pd, resta aperto sulla previsione di misure restrittive più rigorose nei giorni di Pasqua.

Nicola Zingaretti avallerebbe la linea rigida proposta dal ministro della Salute, Roberto Speranza. Quindi per le prossime festività pasquali secondo il segretario Dem occorre buon senso e coerenza per risolvere il problema, evitando di mettere a rischio ulteriormente la vita degli italiani e le attività imprenditoriali.

VEDI ANCHE>>> M5S, Di Maio apre a Conte: “Siamo un movimento moderato e liberale”

Di tutt’altro avviso è il leader della Lega Matteo Salvini, che trova invece impensabile ed irrispettoso nei confronti degli italiani prevedere altre settimane e mesi di chiusura generalizzate. Difatti il leader del carroccio avrebbe proposto chiusure mirate solo nelle “zone a rischio”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui