Gascoigne, la confessione: “Ho preso a pugni il cadavere di mio padre”

0

Gascoigne, la confessione: “Ho preso a pugni il cadavere di mio padre”. L’ex campione inglese della Lazio si è raccontato in una recente intervista

Gazza
Gascoigne, la confessione: “Ho preso a pugni il cadavere di mio padre” (Foto: Getty)

E’ stato uno dei più grandi giocatori della storia recente inglese, ma il suo talento era direttamente proporzionale alla sua sregolatezza. I problemi con l’alcol l’hanno accomunato spesso a George Best, il più grande “7” della storia del calcio. Ma rispetto al nordirlandese Paul Gascoigne sta cercando di salvarsi la vita, cambiando atteggiamento. Lo scorso anno si era parlato di un “Gazza” in fin di vita. Per fortuna ora le cose sembrano andare meglio e il diretto interessato ne ha parlato in una recente intervista riportata dal Sun. Come al solito non sono mancate le rivelazioni scottanti e alcuni episodi che in pochi conoscevano ma che lasciano davvero a bocca aperta. Uno su tutti: “Quando eravamo solo io e lui nel letto d’ospedale e lui era morto, ho iniziato a prenderlo a pugni. Gli ho dato una testata e l’ho pestato per prendermi una rivincita. Poi mi sono sdraiato lì e l’ho abbracciato per 45 minuti. A volte penso che sia ancora lì. Il sabato è quando mi manca di più. Ma era un uomo così arido, parlava con chiunque tranne che con me. Mi piaceva portarlo in giro per il mondo con me quando ero un calciatore”.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, due cessioni ufficiali: plusvalenza di 5,5 milioni

LEGGI ANCHE >>> Esonero Gattuso, arriva la decisione di De Laurentiis

Gascoigne, la confessione: “A volte mi sento un ubriaco triste”

Gascoigne
Paul Gascoigne, la recente intervista svela episodi clamorosi nel recente passato (Foto: Getty)

Gascoigne ha voluto poi raccontare i suoi problemi con l’alcol e con i social: “L’ho abbandonati perché stavo diventando dipendente. So di essere più felice quando non bevo, a volte mi senti come un ubriaco triste. Adesso sto cercando di godermi la vita il più possibile e di ottenere il massimo da ciò che ho. Devo essere grato per le diverse opportunità che mi sono state regalate”. 

Sul momento che sta vivendo e sui ricordi del passato aggiunge:Al momento sto bene, ma la mia mente non può non finire ai grandi momenti del passato. Probabilmente ne ho avuti più belli che brutti. Ho divorziato e ho speso molti soldi per mantenere la mia vecchia famiglia. Ho speso molto in case, ne ho acquistate e prese in affitto tantissime. In totale credo di aver comprato a mio padre circa 80 auto nel corso della sua vita. In più penso anche di avergli passato qualcosa come 18 barche e case”. Il solito Gazza, esagerato.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui