Corea del Nord, Kim Jong-un attacca gli Usa: “Il nostro più grande nemico”

0

Il leader massimo della Corea del Nord, Kim Jong-un, ha attaccato gli Stati Uniti definendoli come il loro più grande nemico: si riacutizzano le tensioni tra le due potenze mondiali

tensioni coree

Nuovo attacco del leader nordcoreano, Kim Jong-un, agli Stati Uniti. Durante una riunione di partito, quest’ultimo ha definito gli Usa come il loro più grande nemico. A rendere nota la notizia, l’agenzia ufficiale Kcna. “E’ il più grande ostacolo alla nostra rivoluzione”, afferma Kim.

Intanto la Corea del Nord ha terminato i piani per la realizzazione di un sottomarino a propulsione nucleare. “La ricerca – annuncia il leader – per la pianificazione del progetto è completa e pronta ad entrare nel processo di esame finale”.

LEGGI ANCHE—> India, incendio in ospedale di Bhandara: muoiono 10 neonati

Corea del Nord, Kim promette un rafforzamento delle difese militari

Kim Jong Un
Covid, Kim Jong Un prende il vaccino: su di lui provato quello cinese (Foto: Getty)

Nel corso del secondo giorno di lavori dell’ottavo congresso del Partito dei Lavoratori, Kim ha promesso un rafforzamento delle capacità di difesa nazionale per la protezione di “un ambiente pacifico”. La volontà di “proteggere in maniera affidabile la sicurezza del Paese e delle persone e l’ambiente pacifico della costruzione socialista, ponendo le capacità di difesa dello Stato a un livello molto più alto”.

LEGGI ANCHE—> Usa, Twitter chiude l’account a Donald Trump: violate le regole

La Corea lancia continui segnali a Washington per modificare la posizione di ostilità nei confronti di Pyongyang per la ripresa di colloqui bilaterali per la denuclearizzazione. C’è da capire quale possa essere la posizione del nuovo presidente entrante Biden, dopo che Trump, a dispetto di un difficile rapporto iniziale con Kim, era riuscito ad approcciare con Kim Jong-un.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui