Morto il patriarca serbo ortodosso Irinej, aveva 90 anni

0
16

All’età di 90 anni è morto il patriarca serbo ortodosso Irinej, in una scuola di Belgrado, a seguito delle complicanze da Covid-19

Era ricoverato da circa due settimane in un ospedale di Belgrado a causa di complicanze dovute alla positività da Covid-19, di stamane invece la notizia della morte del patriarca serbo ortodosso Irinej. L’uomo aveva 90 anni e negli scorsi giorni il patriarca aveva accusato problemi cardiaci che nelle ultime ore i medici dell’ospedale militare Karaburma hanno portato ad un peggioramento generale di salute.

LEGGI ANCHE—> Vaccino Covid, l’Italia studia il piano: tra patentino e obbligo per età

Irinej aveva contratto il Covid-19 nel Montenegro

Irinej
Irinej

Inizialmente la chiesa ortodossa serba aveva anche smentito le notizie sulla morte di Irinej definendole false e criticando i media per comportamento irresponsabile ed immorale.

Irinej, come già accennato, era risultato positivo al Covid-19 dopo essere rientrato dal Montenegro, dove aveva partecipato ai funerali del metropolita Amfilohje, anch’egli morto per cause successive al contagio, insieme al presidente serbo Aleksandar Vucic. Irinej era patriarca dal 2010.

LEGGI ANCHE—> Iran, muore a 138 anni: era l’uomo più vecchio al mondo

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui