Uragano Iota, in America Centrale il bilancio sale a 28 morti

0

In America Centrale l’Uragano Iota ha ucciso 28 persone per poi essere declassato a tempesta tropicale. Tragico il bilancio anche in Nicaragua. 

Getty Images

Il bilancio al momento è di ventotto morti nell’America Centrale e almeno diciotto morti in Nicaragua. L’Uragano Iota, che nelle ultime ore è stato declassato per intensità a tempesta tropicale continua purtroppo a mietere vittime con sei persone in Honduras rimaste uccise dal maltempo, una a Panama e El Salvador e altre due vittime nell’arcipelago caraibico. In Nicaragua i morti, come si accennava in precedenza ,sono 18 e tra questi vi sono sette bambini. Senza contare che nella nazione migliaia di persone sono ancora isolate dal resto del mondo.

Leggi anche: Calciatore ucciso: ergastolo per il killer e la madre 

Palermo, accoltella figlia di 8 anni davanti alla sorella

Getty Images

Molte testimonianze raccontano di una famiglia molto normale, una madre con due figlie di otto e sei anni che conducevano una vita tranquilla.  E forse per questo quello che è accaduto a Palermo desta così tanto orrore e sgomento. Nella giornata di ieri, na donna, colta probabilmente da un raptus di follia, ha accoltellato la figlia sotto gli occhi di quella più piccola. E se quest’ultima ha iniziato subito a urlare e piangere a dirotto, la bimba di otto anni ha tentato istintivamente di coprirsi il volto. I vicini per fortuna hanno sentito le urla e avvisato subito la Polizia. La piccola è stata immediatamente trasportata in ospedale e per fortuna non ha riportato gravi ferite. Entrambe sono state affidate ad alcuni parenti della madre. Non è ancora chiaro cosa abbia portato la donna a compiere un simile gesto. 

Leggi anche: Catania, arresti domiciliari per amministratore casa degli orrori

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui