Venaria, uccide la moglie in strada e poi si suicida

0
53

Venaria, ennesimo omicidio-suicidio in una coppia da inizio anno. I due stavano per separarsi, la donna è stata uccisa in strada

Carabinieri
Venaria, uccide la moglie in strada  e poi si suicida (Getty Images)

Ha ucciso la moglie, dalla quale si stava separando, con freddezza e lucidità prima di suicidarsi. Tutto è successo in pochi minuti questa sera a Venaria, alle porte di Torino ma secondo chi conosceva bene la coppia, la tragedia poteva essere evitata.

Antonino La Targia ha visto la moglie Maria in un McDonald’s e i due hanno preso un caffè insieme. Quando poi la donna è uscita dal locale e stava per risalire in macchina, gli spari. Diversi colpi, secondo quanto hanno raccontato i testimoni, che l’hanno raggiunta senza lasciarle scampo. Subito dopo, l’uxoricida e salito in casa (viveva lì vicino) e con la stessa arma ha finito di vivere.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Lecce, duplice omicidio: tra le vittime un noto arbitro

Venaria, la donna era già andata dai carabinieri ma non aveva denunciato il marito

La coppia stava affrontando la separazione, come hanno confermato amici e parenti, ma non era un periuodo facile. Pare infatti che La Targia avesse minacciato la donna e così era stato attivato per lei il ‘Codice rosso’ che dal 2019 accelera la protezione delle vittime di violenza. Lei però non lo aveva mai denunciato, nonostante il consiglio dei carabinieri, e nessuno immaginava un finale così drammatico.

Napoli Arresti
Sull’episodio di Venaria indagano i carabinieri (archivio Facebook)

L’omicida da un paio d’anni si muoveva su una sedia a rotelle dopo un incidente. Il matrimonio dopo 15 anni e due figli (che erano dai nonni) era ai titoli di coda tanto che da qualche giorno lei era andata a vivere a Torino dai suoi genitori.

I carabinieri stanno cercando di capire quale sia stato il motivo dell’incontro ma anche da dove provenga la pistola, che non  era stata denunciata. Possibile che un incontro per chiarirsisuia diventato un litigio scatenando l’ira fatale dell’uomo che dopo gli spari è tornato a casa e l’ha fatta finita.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui