Vaccino Coronavirus, l’Irbm: “Con l’ok dei test, prime dosi a novembre”

0
2

Una parte parti di dosi del vaccino contro il coronavirus, realizzato da Oxford-Irbm-AstraZeneca, potrebbero arrivare a novembre con l’ok dei test

Entro la fine di novembre, qualora le sperimentazioni lo dovessero permettere, in Italia arriveranno i primi 2-3 milioni di dosi del vaccino contro il coronavirus realizzato in collaborazione da Oxford-Irbm-AstraZeneca. Inizialmente lo studio dell’antidoto aveva subito una battuta d’arresto a causa di una reazione su un volontario che poi si è dimostrata non legata al candidato vaccino. A spiegare la questione è Piero Lorenzo, presidente della Irbm di Pomezia, all’Ansa: “Sarà rispettata, qualora non vi fossero complicazioni, la tempistica annunciata dal ministro della Salute, Roberto Speranza”.

A fargli da eco il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, impegnato con Valeria Ciarambino a Benevento per le elezioni regionali in Campania: “Lavoriamo ad un grande accordo per il vaccino”. Poi ha lanciato un messaggio di solidarietà: “Tifo per i paesi che sono in quarantena perché sono quelli dei turisti che vengono qui in Italia”.

LEGGI ANCHE—> Coronavirus, arriva il test super veloce: in 12 minuti dice se si è positivi

Vaccino Coronavirus, Trump: “In America entro 3-4 settimane”. Il Cdc frena

coronavirus Russia

“Il vaccino pronto tra tre o quattro settimane”, questo è quanto dichiarato dal presidente Usa, Donald Trump in un town hall a Philadelphia. Ciò significherebbe avere l’antidoto prima delle elezioni del 3 novembre.

A frenare il tycoon ci pensa Robert Redfield, direttore dei Centers for Disease Control and Prevention (Cdc), che al Senato ha spiegato di non aspettarsi che un vaccino contro il coronavirus disponibile prima del secondo o terzo trimestre del 2021 agli americani. Inoltre, lo stesso ha invitato il popolo ad indossare costantemente le mascherine che, a sua detta, potrebbero rivelarsi più efficaci di un vaccino. Questo perché alcuni potrebbero non avere una risposta immunitaria con la somministrazione di un vaccino.

LEGGI ANCHE—> Covid-19, bollettino 16 settembre: 1452 contagi e 12 morti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui