Covid-19, focolaio in uno dei principali birrifici del Belgio

Covid-19, scoppia un pericoloso focolaio in uno dei principali birrifici del Belgio. Sono diversi i dipendenti contagiati allo stato attuale: tra questi ce n’è anche uno ricoverato in gravi condizioni. 

Coronavirus, in Belgio chiude uno dei principali birrifici del Paese. Si tratta dello Jupille-sur-Meuse, vicino Liegi, nonché uno dei principali siti di produzione della Ab inBev, la principale birra al mondo. L’intera struttura è stata sgomberata a causa di un pericoloso focolaio da Covid-19.

Potrebbe interessarti anche —-> Vaccino Covid, Oms: “Niente diffusione fino a metà 2021”

covid-19 germania
(Getty Images)

Covid-19, focolaio in un birrificio belga: un dipendente è in gravi condizioni

Ben nove dipendenti, infatti, si sono rivelati positivi al coronavirus. Uno in particolare, un 54enne, sarebbe ricoverato in condizioni critiche come riferito da Patrick Rehan, segretario regionale del sindacato socialista Fgtb. L’intero personale, ovviamente, è stato sottoposto a tampone e ora si attendono i risultati.

Per quanto riguarda invece la nazione, siamo attualmente a quota 86.544 positivi totali per un dato di 19.055 guariti complessivi e 9.899 deceduti. Anche qui, come in qualsiasi altro territorio europeo, gli allenamenti delle misure e soprattutto le vacanze hanno portato dall’estero numerosi casi che ora rischiano di innescare nuovamente l’ondata epidemica.

Leggi anche —-> Covid-19, bollettino 4 settembre: 1733 contagi e 11 morti