Gran Bretagna, ministro avverte: “Secondo lockdown? È possibile”

Il ministro della Salute della Gran Bretagna Matt Hancock non esclude un nuovo lockdown in caso di aumento esponenziale di casi da Covid

gran bretagna lockdown
Gran Bretagna, ministro della Salute non esclude un secondo lockdown (Getty Images)

La situazione relativa al Covid sta nuovamente preoccupando l’Europa. I casi sono in continuo aumento, e i vari governi sono pronti a nuove misure restrittive per evitare il peggio. Nel corso di un’intervista rilasciata al Times, il ministro della Salute della Gran Bretagna Matt Hancock ha parlato di possibili mosse in caso di seconda ondata.

Preferiamo non farlo, ma in caso di aumento importante di casi dovremo adottare lockdown locali decisamente estesi” avverte Hancock, che aggiunge:Si potrebbe anche arrivare ad azioni nazionali, non possiamo escluderlo“. Inoltre, il governo del Regno Unito ha già precisato come eventuali misure non saranno allentate durante il Natale, proprio al fine di evitare un aumento di positivi. A riportarlo è l’Ansa.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Coronavirus, emergenza in Corea del Sud: sono finiti i posti letto

Covid, a Londra proteste contro il lockdown: “Bufala del governo”

gran bretagna lockdown
A Trafalgar Square, migliaia di persone a protestare contro il governo e il lockdown (Getty Images)

Sono ore di tensione quelle che si stanno vivendo a Trafalgar Square, piazza centrale di Londra. Migliaia di manifestanti, infatti, stanno protestando contro il lockdown precedentemente imposto dal governo della Gran Bretagna. Tantissime le foto pubblicate sui social network, che raffigurano cittadini contro il vaccino e l’uso delle mascherine. “Il lockdown è tutta una bufala inventata dal governo” gridano centinaia di persone sotto il segno della protesta.

Molti gli striscioni che enunciano ciò che sta alla base della manifestazione indetta a Trafalgar Square. Da “Le mascherine sono museruole” a “Le persone sane non contagiano“, fino ad arrivare a “Fermate la bufala del lockdown“. Intanto, anche a Berlino migliaia di persone hanno marciato dopo esser stati autorizzati dal tribunale. Oggetto della protesta le misure anti-Covid imposte dal governo tedesco.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Uragano Laura, il bilancio è drammatico: 14 morti in Louisiana e Texas