CONDIVIDI

Una ragazza di 16 anni ha raccontato ai genitori mesi di relazione e rapporti con una sua professoressa che è stata denunciata dai genitori ed al seguito arrestata

Violentata in discoteca

Oggi ha 17 anni, ma la storia è iniziata quando ne aveva 16. La sua professoressa l’aveva avvicinata pian piano, lodando prima le sue capacità intellettive e poi prendendosi la sua piena fiducia. Col tempo il bel rapporto stretto tra le aule di scuole si è spostato anche al di fuori e la scorsa estate, a relazione già iniziata, la ragazza raggiunge la sua professoressa nella casa vacanze delle Marche. I genitori, pur dubbiosi, si fidano e la lasciano partire.

Al suo ritorno, però, la ragazza cambia totalmente il modo di rapportarsi con le persone quotidianamente. Non è più felice, ma sfuggente e scontrosa.

LEGGI ANCHE—> Incidente sulla Messina-Palermo, una ragazza muore sul colpo

Paste the following code before the "" or "" tag

Roma, la professoressa è ai domiciliari: ma la vittima potrebbe non essere una sola

Carabinieri Piacenza

Alla fine dell’estate Alessandra decide di raccontare tutto ai genitori scoppiando poi in lacrime. Non le sfugge niente: dai corteggiamenti alle lusinghe, passando per le attenzioni ed i rapporti sessuali. Descrive in tutti i dettagli la trappola in cui è ingenuamente caduta, mostra anche i messaggi scambiati con la sua professoressa. Nelle conversazioni, addirittura, la 63enne chiede alla giovane di allontanarsi dalla sua famiglia. I genitori non perdono tempo a denunciare il tutto ai carabinieri.

Con l’anno nuovo, Alessandra cambia scuola mentre i carabinieri cominciano con le indagini. Dopo qualche mese le forze dell’ordine, avendo in mano anche l’audizione protetta della minorenne, con un’informativa riescono ad ottenere dal pm di Roma, Stefano Pizza, i domiciliari della donna che è stata rintracciata nelle Marche. Le è stato anche sequestrato il telefono perché c’è il sospetto che anche altre ragazzine siano cadute nella stessa trappola di Alessandra. Ieri, intanto, è stata ufficialmente messa ai domiciliari con l’accusa di rapporti sessuali con minore.

LEGGI ANCHE—> Castellammare, quattro arresti per il carabiniere pestato