Recovery Fund, Salvini risponde alla Meloni: “Preferisco fare passi avanti”

A Matteo Salvini, durante un incontro a Prato, è stata chiesto un giudizio sulle recenti parole di Giorgia Meloni sul Recovery Fund. 

Getty Images

Durante un incontro politico in cui si è ritrovato a discutere con dei suoi elettori in un bar a Prato, a Matteo Salvini è stata chiesta un’opinione riguardo le recenti dichiarazioni di Giorgia Meloni. La leader di Fratelli d’Italia negli ultimi giorni si espressa sull’intesa trovata dal governo in Europa sul Recovery Fund. E i toni sono state decisamente meno duri di quelli del segretario della Lega.

Salvini ha dichiarato durante l’incontro che “Se uno per dire la verità viene attaccato dal politicamente corretto per me la verità vale più del titolo su qualche giornalone. Ma penso che alla fine anche il centrodestra sarà compatto”. Parole un po’ fredde, che fanno comunque intendere che le dichiarazioni della Meloni abbiano comunque messo in difficoltà il leader leghista. 

Leggi anche: Di Maio chiama l’Unione Europea: “Regole comuni per il 5G”

Di Battista attacca Salvini

Getty Images

Inoltre, quando gli è stato esplicitamente chiesto se considerasse le ultime affermazioni della Meloni come un passo indietro rispetto alla battaglia comune contro l’Europa, Salvini si è limitato a rispondere “io preferisco fare passi avanti”. 

Nella giornata di oggi inoltre, Salvini è stato duramente attaccato da Alessandro di Battista, uno dei volti più conosciuti del Movimento 5 Stelle. Il motivo di questo diverbio riguarda la posizione del capo politico della Lega sull’inchiesta camici in Lombardia. Salvini infatti difende a spada tratta il presidente della regione Fontana. A suo parere si tratta di una caso di “malagiustizia” e che nei confronti del governatore lombardo sia in atto una campagna di persecuzione da parte della magistratura. Di Battista ha lanciato una dura invettiva contro il segretario della Lega su Facebook. Lo ha definito un personaggio politico “sopravvalutato”, che sull’inchiesta in Lombardia difende Fontana per pura convenienza politica.

Leggi anche: Mes, continua lo scontro all’interno del governo