Usa, algoritmo scopre campagne social che influenzano elezioni

Negli Usa, è stato creato un algoritmo in grado di identificare le campagne social che provano a interferire con le elezioni e altri eventi politici. 

Getty Images

Uno studio dell’Università di Princeton, pubblicato sulla prestigiosa rivista Science Advances, è riuscito a creare un’intelligenza artificiale a cui è stato affidato un compito molto particolare. Sembra che questa infatti, sia in grado di rintracciare i post sui social che hanno lo scopo di interferire e influenzare alcuni avvenimenti politici. Il caso più recente naturalmente, è quello legato alle ultime elezioni che si sono tenute negli Stati Uniti. I ricercatori di Princeton, hanno spiegato di essere riusciti ad addestrare l’intelligenza artificiale attraverso alcuni confronti. 

Leggi anche: Spotify, novità in vista: arrivano i podcast video

Come i ricercatori hanno allenato l’algoritmo

Getty Images

L’allenamento infatti consisteva nel mettere insieme alcuni post di campagne politiche organizzate da Cina, Russia e Venezuela negli Stati Uniti, con altri che invece non avevano nulla a che fare con la politica. Sembra che l’algoritmo sia riuscito a riconoscere i post legati alle campagne elettorali da quelli normali. Gli autori dello studio hanno affermato che questo successo è stato reso possibile grazie alle ripetizione in lunghezza e agli orari in cui venivano postati. Lo scopo di questo innovativo algoritmo, è quello di riuscire ad identificare, senza bisogno dell’intervento umano, i post fasulli che interferiscono con le elezioni ed altri eventi politici di rilievo. 

Un argomento molto delicato quello delle interferenze social nella politica. E gli Usa lo avevano affrontato per la prima volta nel Gennaio del 2019. L’anno scorso infatti è stata varata una legge per contrastare il fenomeno dei Bot. Con questi termine si intendono degli account automatizzati, e dunque non gestiti da esseri umani, che avevano il compito di pubblicare messaggi e campagne di disinformazione contro la politica americana. La legge è stata presentata dal senatore californiano Hertzberg. Questi subito dopo la sua presentazione, è stato inoltre vittima di un vero e proprio attacco informatico.

Leggi anche: Whatsapp, messaggi eliminati: c’è un trucco per recuperarli