Iran, mandato d’arresto per Trump: accusato dell’uccisione di Soleimani

0

L’Iran ha emanato un mandato d’arresto per il presidente degli Usa Donald Trump. L’accusa è quella di aver ordinato l’uccisione del generale Soleimani

trump iran
Iran, mandato d’arresto per Donald Trump (Getty Images)

Lo scorso gennaio, durante un raid aereo notturno, il generale iraniano Qassem Soleimani venne ucciso a Baghdad. A distanza di qualche mese, poco fa il procuratore di Teheran Alghasi Mehr ha annunciato un mandato d’arresto per trentasei cittadini americani, tra cui il presidente Donald Trump.

L’accusa rivolta è quella di aver preparato, ordinato e addirittura attuato l’uccisione di Soleimani. È questo quanto riportato dall’agenzia stampa Fars. “La nostra magistratura ha emanato un’emergenza rossa” spiega il magistrato Mehr: “Ci sono 36 ricercati, che sono militari e politici. In cima alla lista c’è Donald Trump“. Al momento non ci sono rischi legali per il presidente degli Usa, ma certamente la mossa dell’Iran non fa altro che peggiorare i rapporti già non idilliaci con gli Usa.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Usa, Trump cancella tweet su “potere bianco”: tensione alla Casa Bianca

Trump, bufera per il tweet con i suoi fan

Trump iran
Trump al centro di una bufera social (Getty Images)

È un periodo decisamente non semplice per il presidente degli Usa Donald Trump. La notizia del mandato d’arresto da parte dell’Iran è solo un ulteriore fattore che va ad aggiungersi ad un mandato sempre più difficoltoso per lui. Continuano le proteste nei suoi confronti da parte dei cittadini americani, stanchi della sua politica e desiderosi di una svolta. Nella giornata di ieri, Trump ha pubblicato un tweet – poi cancellato – che ha scatenato una bufera social.

Alcuni suoi fan erano intenti a gridare “white power” mentre lo supportavano e il presidente Usa, retwettando il contenuto, ha scritto: “Gente fantastica“. Immediata la reazione del web, che lo ha costretto a cancellare il video. Dalla Casa Bianca, in sua difesa giungono voci secondo le quali il tycoon non avrebbe visto il video prima di condividerlo.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Chicago, bimbo di un anno ucciso a colpi di pistola: la ricostruzione dei fatti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui