CONDIVIDI

Restano stabili anche se ancora molto gravi le condizioni di Alex Zanardi, ricoverato da venerdì 19 giugno in terapia intensiva dopo il tragico incidente con la sua handbike

incidente Zanardi
Zanardi (Foto: Getty)

Le condizioni di Alex Zanardi, ricoverato nel reparto di terapia intensiva del policlinico universitario Santa Maria alle Scotte di Siena, restano gravi anche se stabili. La prognosi intorno al campione paraolimpico è ancora riservata da quando venerdì 19 giugno si è scontrato contro un camion mentre percorreva con la sua handbike la strada provinciale 146 nel comune di Pienza (Si). Dall’ospedale di Siena, i medici che hanno in cura Zanardi hanno riferito che i parametri cardio-respiratori e quelli metabolici restano stabili. A preoccupare maggiormente resta però il quadro neurologico.

LEGGI ANCHE -> Alex Zanardi incidente, spunta una nuova ipotesi sulle cause

Paste the following code before the "" or "" tag

Le indagini sull’incidente di Alex Zanardi

incidente Zanardi
(via Getty Images)

Intanto continuano le indagini per capire la dinamica dell’incidente che ha coinvolto Alex Zanardi. Stando agli accertamenti l’ipotesi è quella che il campione di Formula 1 sia andato fuori strada a causa di una buca. Per avere maggiori certezze bisognerà attendere le analisi sulla condizione del manto stradale che i carabinieri stanno svolgendo. Gli inquirenti si sono recati più volte sul punto esatto dell’incidente per scattare delle foto. Bisognerà capire se, a spingere l’handbike di Zanardi contro un camion, possano essere state delle irregolarità del manto stradale che avrebbe quindi avuto la necessità di una manutenzione. Non si esclude comunque anche la tesi che lo scontro possa essere stato provocato da un cedimento o un guasto del velocipede. Al momento quindi gli inquirenti seguono diverse piste, solo le analisi e gli accertamenti sui vari elementi considerati potranno portare ad individuare una responsabilità.

LEGGI ANCHE -> Incidente Zanardi, doppia perizia sulla handbike per capire la dinamica