Allerta alimentare, ritirato un noto gelato venduto anche in Italia

Allerta alimentare, ritirato dal mercato un noto gelato venduto anche in Italia anche se in realtà l’allarme per ora non ci interessa direttamente

Una confezione di Mini Max Calippo (Websource)

Allerta alimentare, ritirato dal mercato un noto gelato venduto anche in Italia. La prima a dare l’allarme è stata la FSA del Regno Unito, l’Autorità per la sicurezza alimentare in Gran Bretagna. Nelle ultiem ore infatti ha bloccato la vendita in tutti i supermercatio ed ipermercato sul suolo britannico dei gelati Mini Max Calippo.

Una forma di precauzione e una protezione dei consumatori a causa della possibile presenza di un corpo estraneo di natura metallica dentro i gelati. Non è ancora chiaro se la causa sia imputabile ad un erropre umano oppure al malfunziioknamento di un macchinario: però in ogni caso per preserbare la salute pubblica i gelati sono stati bloccati.

In particolare i lotti interessati dal richiamo sono quelli con la confezione da sei pezzi. Sono contrassegnati da questi codici sull’involucro: L0121, L0122, L0123, L0124, L0125 e L0126. Tutti da consumarsi preferibilmente entro la data dell’aprile 2022 o del maggiio 2022.

Il Calippo, notissimo anche ai consumatori italiani è una linea di gelati prodotto dalla multinazionale Unilever sotto il marchio Heartbrand. In Italia invece, come molti ricorderanno, porta il marchio della Algida. FSA ha spiagato che sta richiamando il Mini Max Calippo, sia arancione che limone-lime a causa della possibile presenza di piccoli pezzi di metallo. “Gli avvisi di ritiro dei punti vendita – ha proseguito – verranno visualizzati nei negozi riforniti con i lotti implicati.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Ministero della Salute, l’allerta: salsa di pomodoro con pezzi di vetro

Allerta alimentare, possibili rischi nei consumatori britannici, l’Italia è salva

Allerta alimentare, ma cosa cambia per i consumatori italiani alla luce di questo ritiro di prodotti? Per il momento asolutamente nulla perché quella partita di gelati è stata prodotta in Gran Bretagna per il loro mercato interno. Per ora Heartbrand non ha ancora chiarito come i pezzettini di metallo possano essere finiti in quelle partite di gelato. E comunque non possono essere esclusi  rischi per la salute, comprese lesioni, in caso di ingestione, come un possibile pericolo di lesioni.

FSA invita chi abbia acquistato questi gelati potete a riportarli nei supermercati Aldi, Lidl e Tesco, con un rimborso immediato del prezzo di vendita. Come spiega Giovanni D’Agata (presidente dello “Sportello dei Diritti”) questi richiami sono stati effettuati nei Paesi dell’Europa Nord-occidentale, in particolare Regno Unito e Irlanda. Duinque questa allerta, almeno per ora, non dovrebbe interessare anche il mercato italiano.

In effetti sul sito del Ministero della Salute l’ultimo richiamo riguarda il Pomodoro Datterino Salsa Pronta a marchio Ipermontebello SPA. Un provvedimento causato da un possibile rischio fisico che però risale al 20 aprile scorso e da allora non c’è stato più nulla da segtnalare. In ogni caso è sempre bene prestare attenzione alle novità visutando direttamente il sito ufficiale www.salute.gov.it