Mattarella festeggia il 25 Aprile: “E’ la nostra forza, unità per ripartire”

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, festeggia il 25 aprile ricordando i valori e l’unità del paese durante il giorno della Liberazione.

Mattarella festeggia
Il discorso del Presidente della Repubblica (via Getty)

Giornata di festa per il nostro paese. Infatti come ogni anno, il 25 aprile si festeggia la Liberazione dal regime fascista. Un giorno particolare in cui si ricorda come 75 anni fa, l’Italia fu liberata dalle follie “nazifasciste”.

Come ogni anno durante questa giornata storica il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, festeggia la ricorrenza con il suo discorso. Stavolta il Presidente è intervenuto con nettezza, non lasciando spazio a nessuna polemica, che come ricorda lo stesso Mattarella sono emarginate in ambienti di estrema destra.

Come ricorcarda il Presidente della Repubblica, questo deve essere un giorno di festa per la storia italiana ed ad oggi il 25 aprile costituisce una “riserva etica, di straordinario valore civile e istituzionale“. Andiamo a vedere le parole del Presidente durante il discorso alla Nazione.

Mattarella festeggia il 25 aprile: “Segno dei valori che hanno reso straordinario il nostro Paese”

Mattarella festeggia
Il discorso di Mattarella per il 25 aprile (photo Gettyimages)

La giornata di festa per molte piazze italiane è stata però strappata dal Covid-19. Così durante il suo discorso, il Presidente della Repubblica ha cercato di calmare le preoccupazioni del popolo italiano. Così Mattarella si schiera in prima linea con i combattenti di questa battaglia, come medici, infermieri, operai ed il loro operato. Per il Presidente, infatti, queste persone manifestano uno spirito che onora la Repubblica.

Inoltre il presidente ha fatto un confronto tra la guerra del passato e la guerra contro questo nemico invisibile. Infatti Mattarella ricorda: “se a quei tempi,con tenacia, con spirito di sacrificio e senso di appartenenza alla comunità nazionale, l’Italia ha superato ostacoli che sembravano insormontabili” – oggi – “la nostra peculiarità nel saper superare le avversità deve accompagnarci anche nella dura prova di una malattia che ha spezzato tante vite“.

Il Presidente ha chiesto al paese di essere sempre più unito per superare la Fase 2 che oramai è alle porte. Per Mattarella infatti serve un’azione di rilancio e di rinnovata capacità di progettazione economica.

Infine Mattarella ha ricordato cosa significa il 75esimo anniversario della “Festa della Liberazione”, che è anche alla base della nostra Costituzione. Come ricorda il Presidente della Repubblica: “L’Italia è dotata di antidoti contro il rigenerarsi di quei germi di odio e follia che avevano nutrito la scellerata avventura nazifascista“.

Un messaggio lanciato direttamente dal Quirinale per una festa nazionale che per la prima volta, a causa dell’emergenza Coronavirus, sarà festeggiato senza cortei e manifestazioni. Tutti però potranno partecipare al flashmob virtuale promosso dall’Anpi con l’hashtag “#Bellaciaoinognicasa“, a partire dalle ore 15.

L.P.

Per altre notizie sulla Politica Italiana, CLICCA QUI !